Bouquet da sposa: come scegliere quello perfetto

20 Maggio 2022 - 16:42

condividi

Come scegliere un bouquet da sposa senza mettere in secondo piano il vestito? Ecco tutto quello che devi sapere.

Bouquet da sposa: come scegliere quello perfetto

La scelta del bouquet giusto è davvero importante per una futura sposa, ma non sempre è così facile scegliere la tipologia, la dimensione e i fiori migliori da abbinare al vestito e allo stile del matrimonio. Allora come scegliere il bouquet e quali errori evitare?

Il bouquet della sposa, che da tradizione è l’ultimo regalo che il futuro marito fa alla sua sposa, deve essere abbinato all’abito e al suo stile. Un abito molto elaborato richiederà un bouquet semplice e sobrio, mentre un abito semplice può essere accompagnato da un bouquet tradizionale, anche abbastanza appariscente, oppure da un fiore per mantenere uno stile originale e minimalista. È tutta una questione di stile.

Tra le variabili importanti per la scelta del bouquet da sposa c’è anche la forma della gonna del vestito. Gonne ampie, come gli abiti da ballo o con taglio principessa, sono accoppiati a bouquet allungati. Se la gonna è dritta, invece, solitamente si predilige un bouquet dalla forma più arrotondata.

Infine, è importantissimo riuscire a coordinare le dimensioni e la forma del bouquet con quelle del vestito: scegliere un bouquet eccessivamente voluminoso e appariscente quando si ha un abito modesto potrebbe far sembrare il tuo abito fuori luogo. E allo stesso tempo, la grandezza e la forma del bouquet deve essere bilanciata anche con la figura della sposa: una sposa piccola e magra dovrà avere un bouquet delicato e dolce, mentre una sposa molto alta potrà giocare anche con un bouquet voluminoso e con gli steli lunghi.

Anche la stagione del matrimonio è importante per la scelta del bouquet. Scegliere dei fiori che sbocciano durante il periodo in cui si celebrano le nozze è un’opzione anche eco-sostenibile. Di frequente si utilizzano fiori come le rose, le peonie, i gigli o le ortensie.

Non bisogna, però, dimenticare anche la parte «pratica» e quindi è importante pensare ce comunque i fiori dovranno essere utilizzati per qualche ora: dal momento delle prime foto fino al ricevimento. È importante che i fiori resistano all’aria aperta per almeno gran parte di questo tempo, per questo è importante selezionare dei fiori del bouquet che possano adattarsi con facilità.

È proprio per questo che la maggior parte dei bouquet è realizzata con rose, peonie e gigli. Ricorda che per garantire una maggiore durata al bouquet da sposa questo andrebbe preparato il giorno stesso della cerimonia e, poi, conservato al fresco (anche in frigorifero) fino all’ultimo minuto.

Tutte le tipologie di bouquet

Oltre alla stagionalità, al vestito e alle preferenze soggettive ci sono tantissime tipologie di bouquet tra cui scegliere:

  • Bouquet a mazzo: si tratta di un mazzo di fiori con steli raggruppati in modo in strutturato e solitamente legato con nastro, è uno tra i più semplici da scegliere;
  • Bouquet a cascata: elegante e tradizionale è organizzato in modo che assomigli a delle cascate di fiori e di verde che si riversano sulle mani della sposa e sulla parte frontale del suo vestito. Si tratta di un bouquet sicuramente indicato nelle cerimonie formali;
  • Bouquet rotondo: è il più antico e tradizionale tra tutte le forme di bouquet. Essendo rotondo dà la sensazione di avere un singolo fiore o colore e si compone prevalentemente da fiori e non da elementi verdi;
  • Piccolo bouquet: è un piccolo mazzolino di fiori con molto verde. Gli steli sono avvolti in pizzo o in un nastro;
  • Bouquet Biedermeier: è un bouquet di forma rotonda con disegni floreali circolari in colori che variano;
  • Bouquet a steli lunghi: è caratterizzato da lunghi steli;
  • Bouquet a sfera: questo stile dolce e popolare. Tenuto da un nastro e organizzato a formare una specie di palla, questo simpatico bouquet può essere un’aggiunta divertente e unica a un matrimonio.

Qualsiasi sia il bouquet da sposa che sceglierai, ricorda di farne sempre un secondo, di minor valore economico, da lanciare durante il ricevimento.

Argomenti

Iscriviti a Money.it