Materie prime: argento, correlazione con oro potrebbe favorire un rialzo

Secondo il direttore della ricerca di WisdomTree i prezzi dell’argento possono salire di più dell’oro trainati dall’aspettativa di ripresa e da una più ampia gamma di utilizzi anch ea livello industriale

Materie prime: argento, correlazione con oro potrebbe favorire un rialzo

Il recente declino dei corsi del metallo giallo ha portato al ribasso anche le quotazioni dell’argento. La forte correlazione fra l’oro e il fratello minore argento ha portato quest’ultimo ad un calo delle quotazioni da 17 dollari l’oncia di metà giugno a poco più di 14 dollari l’oncia attuali.

Questo movimento è stato inoltre accentuato anche dal generale pessimismo nei confronti di tutti i metalli con impieghi industriali attualmente in fase di correzione, a seguito principalmente dal calo della domanda dovuto alla guerra commerciale.

Secondo Nitesh Shah, Director of Resarch di WisdomTree, gli investitori temono che l’intensificarsi delle guerre commerciali possa determinare un calo della domanda di questi metalli, anche a fronte dell’eccellente performance dei benchmark azionari dei mercati sviluppati, come quelli statunitensi, che hanno registrato nuovi massimi nel mese di settembre.

Tuttavia, la recente flessione dei prezzi dell’argento secondo l’esperto di WisdomTree appaiono eccessive, affermando di aspettarsi un prezzo del metallo prezioso in rimonta dagli attuali 14,20 dollari all’oncia a circa 16,3 dollari l’oncia entro il terzo trimestre del 2019.

Questa view viene inoltre supportata anche dalla positività riguardo il metallo giallo dell’esperto. Shah prosegue spiegando che in uno scenario nel quale l’oro continuerà il suo trend rialzista, «l’argento potrebbe persino sovraperformare quest’ultimo, dal momento che in passato le quotazioni dell’argento sono salite più velocemente di quelle del secondo e gli attuali prezzi a sconto potrebbero favorire un ulteriore rialzo».

Inoltre, conclude l’esperto: “In quanto metallo ibrido, l’argento viene utilizzato in un’ampia gamma di applicazioni, dalle auto elettriche ai pannelli solari, e le sue caratteristiche uniche ne rendono quasi impossibile la sostituzione. Visto che l’offerta mineraria del metallo rimarrà probabilmente contenuta, riteniamo che la domanda sarà strutturalmente sostenuta nel medio termine.”

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Materie prime

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.