Beni rifugio

Un bene rifugio ha delle caratteristiche ben precise, che permettono all’investitore di avere un prodotto su cui investire nei momenti di grave crisi.
I beni rifugio infatti hanno la capacità di conservare il proprio valore nel tempo, essendo intrinseco e non soggetto a svalutazione.

Si costituisce dunque come un ottimo investimento difensivo nei periodi di incertezza o di elevata inflazione e in momenti di congiuntura particolarmente incerta.
Esempi di beni rifugio possono essere, oltre ai tradizionali oro, argento e pietre preziose, anche valute straniere che presentano limitati margini di oscillazioni.

L’oro, negli ultimi tempo, è senza dubbio il bene rifugio per eccellenza, dal momento che molti sono i trader che lo vedono come un porto di salvezza per i loro capitali.

Beni rifugio, ultimi articoli su Money.it

Materie prime: oro punta ai top di aprile 2018

L’escalation della guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina favorisce l’apprezzamento del bene rifugio per eccellenza, favorendo quindi l’implementazione di strategie long. Ecco i livelli da monitorare secondo l’analisi tecnica

Oro: sentiment risk-on favorisce strategie short

La struttura tecnica del metallo giallo si è nettamente deteriorata a seguito della rottura di un livello dinamico. I corsi ora avrebbero spazio di manovra per proseguire la loro discesa, almeno fino a due livelli dinamici

|