Lockdown Germania: il governo pronto a prolungare le chiusure?

Chiara Ridolfi

30 Dicembre 2020 - 11:15

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Il lockdown in Germania dovrebbe concludersi il 10 gennaio 2021, ma il governo potrebbe essere pronto ad estendere le restrizioni per evitare l’innalzamento della curva.

Lockdown Germania: il governo pronto a prolungare le chiusure?

Il lockdown in Germania potrebbe non concludersi il 10 gennaio come stabilito, ma essere prolungato per riuscire a tenere a freno la situazione contagi. Tra le forze politiche sono sempre più le voci che chiedono di prolungare le restrizioni, soprattutto con il numero di decessi che continua ad essere molto alto (1.129 nelle ultime 24 ore).
Il sindaco di Berlino, Michael Müller, nel corso di un’intervista all’emittente ZDF, ha dichiarato di voler estendere le misure oltre la data di scadenza, aggiungendo che spera di vedere nuove restrizioni da parte del governo federale per riuscire a contenere l’epidemia.

Secondo Michael Müller i dati sui contagi al momento sono ancora troppo alti e a preoccupare ora sono anche i decessi per Covid-19. Secondo i dati dell’istituto Robert Koch nella giornata del 29 dicembre si è registrato il record di morti da inizio pandemia con 1.129 decessi. Un dato che senza dubbio peserà sulle decisioni future del governo di Angela Merkel. Inoltre la curva dei contagi, sebbene sia stata abbassata, risulta essere ancora piuttosto allarmante con 22.459 nuovi casi al 29 dicembre 2020.

In Germania il lockdown verrà prolungato? Si deciderà il 5 gennaio

Il governo di Angela Merkel potrebbe prolungare le restrizioni attualmente in vigore in Germania, una mossa che porterebbe a continuare la serrata anche dopo il 10 gennaio 2021. La decisione finale tuttavia ancora non è stata presa e si attende per il 5 gennaio l’incontro tra Angela Merkel e i ministri presidenti delle regioni tedesche per avere una visione più chiara di come si muoverà il Paese.

Bodo Ramelow, ministro presidente della Turingia, ha però le idee chiare sull’incontro e ha dichiarato che a suo avviso le misure saranno estese. Non vi sono fattori o elementi che mettano in luce un significativo miglioramento della situazione e un conseguente allentamento delle misure restrittive.
Il Governo ad oggi oltre a chiudere negozi non di prima necessità, ristoranti, pub e bar ha stabilito anche la chiusura delle scuole e proprio su questo punto si potrebbe avere una modifica.

Il Paese, diversamente dall’Italia, ha cercato di tenere aperti i plessi anche nei momenti di maggiore diffusione del virus. Mentre in Italia dopo il lockdown di marzo le scuole hanno continuato con la didattica a distanza fino al nuovo anno scolastico in Germania i ragazzi (non tutte le classi) sono tornati fra i banchi di scuola. L’ipotesi è quindi che anche in questo caso Angela Merkel preveda un ritorno in aula per gli studenti, ma al momento la cancelliera non si è sbilanciata sull’argomento.

Ad esprimersi sul nodo scuola è stato invece il senato statale di Amburgo che ha messo in chiaro che dopo il 17 gennaio non sarà più richiesta la frequenza obbligatoria. Di opinione simile anche Karl Lauterbach, parlamentare socialdemocratico, esperto di salute, che si augura di non veder tornare i ragazzi tra i banchi di scuole, dal momento che la decisione potrebbe portare ad un aumento dei contagi.
Senza dubbio la scuola sarà uno dei temi centrali nel dibattito del 5 gennaio con i ministri presidenti delle regioni e nel corso della riunione si cercherà una soluzione per questo settore.

Argomenti

Iscriviti alla newsletter

Money Stories