Jeff Bezos, una costante nella mia quotidianità? Il relax

Marco Ciotola

27 Dicembre 2020 - 16:57

27 Dicembre 2020 - 18:01

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Si potrebbe immaginare che Jeff Bezos, uomo più ricco del mondo e CEO di Amazon, non abbia molto tempo libero: non è così

Jeff Bezos, una costante nella mia quotidianità? Il relax

Una costante della quotidianità di Jeff Bezos? Sicuramente il relax, ore ed ore del cosiddetto “puttering”, più o meno traducibile con il nostro ’prendersela comoda’, riposarsi.

Si potrebbe pensare che l’uomo più ricco del mondo, CEO di un’azienda da migliaia di miliardi di dollari, abbia pochissimi ritagli di tempo da dedicare a se stesso, e invece è proprio Bezos ad ammettere di concedersi quotidianamente ampi spazi di relax.

Nel libro di recente pubblicazione a lui dedicato, “Invent & Wander: The Collected Writings of Jeff Bezos”, l’imprenditore racconta infatti che le prime ore del mattino sono per lui sempre dedicate alla calma e alle attività che più ama.

Queste ultime comprendono leggere i giornali, passeggiare e dedicare molto tempo alla prima colazione, che ama fare in compagnia dei propri figli per parlarci e conversare con loro prima che vadano a scuola.

Jeff Bezos, una costante nella mia quotidianità? Il relax

Molto mattutino come spesso evidenziato da tutte le persone di successo, Bezos trova nelle prime ore del giorno i frangenti di tempo in cui dedicarsi al relax e alle attività che preferisce:

“Vado a letto presto e mi alzo molto presto. Appena sveglio, mi piace leggere i giornali, prendere il caffè con calma e fare colazione con i miei figli prima che vadano a scuola. Le ore di relax sono importantissime per me”,

racconta Bezos.

A cosa servono il riposo e le cosiddette fasi di ricarica quotidiane? Per l’imprenditore sono fondamentali e irrinunciabili, in quanto lo aiutano sugli affari a “prendere decisioni di elevata qualità”:

“Ecco perché non fisso mai il mio primo incontro della giornata prima delle 10. Mi piace fare le riunioni quando sento di avere una soglia di attenzione e intelletto molto alta, sempre prima di pranzo. Con l’andare avanti della giornata, alle 17, di solito se mi pongono un problema rispondo: ’Non riesco più a pensarci oggi. Riproviamo domani alle 10’ ”.

In più, Bezos ha evidenziato l’importanza per lui di dormire tanto e bene, mai meno di 8 ore per notte a meno di viaggi intercontinentali e relativi fusi orari. Il suo umore - sostiene - è estremamente condizionato dal sonno.

L’imprenditore ha poi confermato il nesso inscindibile tra lavoro e vita privata, spiegando che se è felice sul posto di lavoro sta meglio a casa, dove si mostra un marito e un padre migliori. Di rimando - ha sottolineato - “se sono felice a casa, vado al lavoro più energico: un impiegato migliore e un collega migliore”.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories