Italia, Fitch vede nero: stime sul PIL peggiorate, ma di quanto?

Le ultime previsioni di Fitch sul PIL dell’Italia hanno dipinto un quadro peggiore del previsto

Italia, Fitch vede nero: stime sul PIL peggiorate, ma di quanto?

Le stime di Fitch sul PIL dell’Italia sono peggiorate ancora.

Il tutto proprio nel giorno in cui l’Istat ha invece parlato di estesi segnali di recupero provenienti dall’economia dello Stivale.

Il tono dell’agenzia di rating si è nettamente contrapposto a quello dell’Istituto Nazionale di Statistica e ha dipinto un quadro persino peggiore del previsto.

Fitch su PIL Italia: stime 2020 peggiorano, ma di quanto?

A giugno scorso, sulla scia di una crisi particolarmente crudele, l’agenzia di rating ha previsto per l’economia tricolore una contrazione di 9,5 punti percentuali nell’anno corrente.

Oggi, a circa 3 mesi da quella pronuncia, Fitch ha scelto di rivedere negativamente le sue stime iniziali sul PIL d’Italia, arrivando ora a prevedere un tonfo del 10% (+0,5 punti percentuali dunque).

Ad esso si accompagnerà un tasso di disoccupazione all’11,4%.

Le previsioni per il 2021 e il 2022

Le stime di Fitch non si sono limitate all’anno corrente ma si sono spinte anche oltre.

Nel 2021 secondo gli esperti l’economia rimbalzerà più del previsto, dunque non del 4,4%, ma di un più evidente 5,4%, mentre la disoccupazione salirà ancora all’11,7%.

Nel 2022, invece, il PIL d’Italia per Fitch avanzerà di 2 punti percentuali.

Argomenti:

Fitch EUR - PIL Italia

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO

1590 voti

VOTA ORA