Italia, il “cataclisma” che causerà la fine dell’Eurozona - Stiglitz, premio Nobel

Secondo il premio Nobel Joseph Stiglitz, l’Europa sta andando incontro a un “cataclisma”. La causa? L’Italia, con un evento delle proporzioni della Brexit.

L’economista premio Nobel ha spiegato la presenza di un pericolo che porterà al collasso dell’Unione Europea, un evento disastroso, come è stata la Brexit, che al momento potrebbe accadere soltanto in Italia.

Secondo Joseph Stiglitz, il cataclisma che porterà ad un possibile collasso dell’Europa, al momento, può essere imputato soltanto all’Italia, e il referendum costituzionale sarà un prezioso indicatore sul futuro del Paese e dell’Unione Europea.

Lo scenario previsto dall’economista vede profilarsi un abbandono della moneta unica e una conseguente uscita dall’UE da parte dei Paesi più a rischio, come l’Italia, similmente a quanto accaduto in Gran Bretagna.

“Nelle democrazie dell’eurozona, l’ostilità verso la moneta unica sta degenerando in un’ostilità verso il più vasto progetto dell’Europa Unita e dei suoi valori costituenti”,

ha dichiarato Stiglitz.

Il cataclisma partirà dal referendum in Italia

Riguardo ai problemi economici e politici che gravano sull’Italia, Stiglitz è stato chiaro nel definire il nostro Paese un “grande rischio” ed è proprio per questo motivo che in Europa in molti auspicano che Matteo Renzi faccia marcia indietro sul referendum.
Secondo il premio Nobel, il primo ministro italiano dovrebbe rivalutare la sua intenzione di dimettersi nel caso in cui il [referendum costituzionale dovesse avere esito negativo.

Stiglitz spiega che il referendum in Italia non sarà finalizzato esclusivamente ad apportare modifiche alla Costituzione, ma sarà un referendum anche su Renzi, che finora non è mai stato al centro di elezioni politiche. In questo scenario, l’unica soluzione possibile - se il primo ministro dovesse mantenere la parola - è quella di abbandonare il referendum, sebbene il Governo sia ampiamente sicuro di riuscire a modificare il Paese.

Stiglitz: come evitare il collasso dell’Europa

“Per chiunque voglia evitare disastrose conseguenze, è necessario fare delle rinunce, altrimenti si andrà incontro a un altro cataclisma”,

ha dichiarato il premio Nobel circa la determinazione di Renzi nel portare gli italiani al voto.
Nonostante la speranza di Stiglitz che il referendum costituzionale venga abbandonato, è ormai tardi per annullare la votazione degli italiani, programmata per il prossimo novembre. Il premio nobel giudica il referendum una mossa che potrà facilmente ritorcersi contro gli italiani e non solo. Se infatti la Brexit è stata un duro colpo per l’Europa, un’altra uscita di un membro storico porterebbe al disfacimento dell’intera Unione Europea, innescando una reazione a catena a quel punto troppo difficile da fermare.

Rischio Italia come la Gran Bretagna, colpa dell’austerity

I recenti fatti della Brexit hanno fatto passare inosservati i problemi del nostro Paese, come il calo della produttività e la mancata crescita del PIL nel secondo trimestre del 2016, un risultato addirittura peggiore delle già modeste stime (lo 0.2%) degli esperti.

Uno dei temi che potrebbe dettare la direzione a breve termine per i mercati, probabilmente riacceso dalla Brexit, è per Stiglitz da rintracciare nella fragilità delle banche italiane, poiché il settore finanziario è piegato da un enorme eccedenza di prestiti, tanto che il Governo ad aprile è stato costretto a investire 5 miliardi di euro in un fondo di salvataggio per le banche più deboli.

Il problema nel sistema bancario Italiano, spiega Stiglitz, è radicato nella immotivata rigidità all’interno dell’eurozona. Un problema che potrebbe costare molto alla democrazia, e - nel caso di referendum - all’intera Europa. Se infatti la Gran Bretagna accusava il peso dell’UE, in l’Italia le difficoltà sarebbero maggiori.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.