Internet veloce: operatori migliori e peggiori a marzo 2020

Speed test su reti TIM, Vodafone, Wind e Fastweb: performance e velocità in calo per tutti a marzo. Ecco i migliori e i peggiori.

Internet veloce: operatori migliori e peggiori a marzo 2020

Meglio TIM o Vodafone? Wind o Fastweb? Qual è l’operatore che si sta dimostrando più affidabile in termini di performance e velocità in un periodo di sovraccarico delle reti internet?

A marzo la quarantena forzata a casa ha portato un aumento dell’utilizzo della rete sia fissa che mobile, soprattutto per lo smart working ma anche per videogiochi, videochiamate e navigazione di chat e social network. È l’effetto coronavirus che ha costretto milioni di persone tra le mura domestiche e ha reso le connessioni più lente, complicando la gestione del flusso di dati. In più di qualche occasione si è parlato di rischio blackout per internet.

Un dato interessante ci arriva dagli speed test effettuati sulle connessioni internet dei principali gestori in Italia. I test mostrano la velocità di internet con TIM, Vodafone, Wind e Fastweb a marzo rispetto al mese precedente. Stando a quanto osservato, il traffico è aumentato considerevolmente ma la velocità delle reti internet è peggiorata in modo drastico, con gli operatori che stanno affrontando una situazione totalmente inedita. Vediamo chi ha realizzato le migliori e peggiori performance.

Internet lento e problemi di connessione

Le misure restrittive imposte dal governo per rallentare l’avanzata del coronavirus in Italia hanno cambiato radicalmente le abitudini della popolazione. Molti stanno lavorando da casa e molti altri ancora passano più tempo su tablet, smartphone, tv e computer.

Un trend confermato dall’aumento considerevole del traffico internet nell’ultimo mese, come sottolineato all’Ansa da Michele Gamberini, Chief Technology and Information Officer di TIM:

“Stiamo registrando un incremento importante del traffico: sulla rete fissa sale del 100%, un vero e proprio raddoppio rispetto alla situazione pre-crisi”.

Un po’ tutti gli operatori hanno riscontrato lo stesso, quindi anche Vodafone, WindTre, Fastweb e OpenFiber. Scongiurato almeno finora il collasso, grazie anche alla richiesta del commissario europeo al Mercato Interno, Thierry Breton, di una limitazione dei bitrate del 25% per un mese a Netflix e Youtube.

A questo aumento del traffico sono corrisposti cali generalizzati nelle performance e nella velocità. La stragrande maggioranza degli utenti ha potuto osservare una connessione Internet più lenta e di qualità inferiore. È quanto rivelato dalla ricerca condotta da Komparatore.it che ha potuto analizzare ben 42.245 speed test rivelando gli operatori che sono andati meglio e quelli che sono andati peggio rispetto al mese precedente.

TIM e altri: migliori e peggiori operatori a marzo 2020

Per quanto riguarda la velocità di download Fastweb ha registrato il tracollo minore a marzo 2020 con un -10% e una differenza di soli 8,82 Mbps. Subito dopo sul podio troviamo WindTre con una variazione del -21,1% e -20,89 Mbps, poi Vodafone col -22% e -18,49 Mbps e infine TIM con la performance peggiore, una variazione del -27,6% e -19,99 Mbps.

Situazione simile per le velocità di upload dove Fastweb è ancora in testa, avendo osservato un incremento dell’8,3% e un +3,04 Mbps. Al secondo posto c’è Wind che si aggiudica la medaglia d’argento (-10,1%, -3,08 Mbps), al terzo TIM (-12,1% e -3,04 Mbps) e in coda troviamo Vodafone con una variazione del -22,2% e -9,85 Mbps.

Iscriviti alla newsletter Tecnologia

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.