5 modi in cui l’intelligenza artificiale sta rivoluzionando la finanza

Dalla valutazione dei rischi fino alla gestione del denaro: 5 modalità d’utilizzo dell’intelligenza artificiale che stanno rivoluzionando il settore finanziario.

5 modi in cui l'intelligenza artificiale sta rivoluzionando la finanza

Con l’evolversi della tecnologia globale, nel corso degli anni siamo passati dalla televisione ad Internet ed oggi il mondo si sta adattando gradualmente all’Intelligenza Artificiale (AI). Il termine AI è stato coniato per la prima volta da John McCarthy nel 1956, comprende e si riferisce a diversi elementi e caratteristiche che vanno dall’automazione dei processi della robotica fino allo sviluppo effettivo della stessa.

L’AI è oggi diventata molto popolare tra le grandi aziende, a causa della quantità di dati che queste si ritrovano a gestire. L’aumento della necessità di comprendere i modelli di dati ha portato di conseguenza alla crescita della domanda di intelligenza artificiale, che è molto più efficiente nell’identificare dati rispetto agli esseri umani. Migliaia di aziende in tutto il mondo guardano all’AI come alla prossima grande rivoluzione del settore finanziario.

Dal controllo delle transazioni fino ad arrivare a decisioni cruciali relative all’impresa, l’AI può davvero aiutare le persone e le aziende ad agire in maniera più intelligente e veloce. Vediamo in che modo.

1) Analisi del rischio

Considerando che una delle caratteristiche chiave dell’AI è quella di registrare e imparare autonomamente dai dati passati, risulta conseguenziale il successo che può avere nel settore dei servizi finanziari, dove contabilità e registri sono insiti nel business.

I dati sulle abitudini di rimborso di ogni individuo, il numero di prestiti attivi in quel momento, il numero di carte di credito intestate e altri dati possono essere utilizzati per personalizzare il tasso di interesse su una carta o su un mutuo.

L’intelligenza artificiale dipende completamente dai dati, e proprio dalla scansione di questi ultimi ricava la possibilità di formulare una valutazione sulle offerte di credito, che ottengono in questo senso un vero significato storico.
L’intelligenza artificiale può così prendere il posto di un analista umano molto velocemente.

2) Rilevazione e gestione delle frodi

Ogni azienda punta a ridurre i potenziali rischi, e questa è una costante anche per gli istituti finanziari. Il prestito che la banca ci concede coinvolge essenzialmente il denaro di qualcun’altro, che è il motivo per cui paghiamo i tassi di interesse.
Banche e istituzioni finanziarie prendono molto sul serio le frodi.

L’intelligenza artificiale, in quest’ottica, può utilizzare i comportamenti di spesa del passato su diversi strumenti di transazione per evidenziare movimenti strani, come l’utilizzo di una carta da un altro paese poche ore dopo che è stata utilizzata altrove, o il tentativo di prelevare una somma di denaro insolita per il conto in questione.

Un’altra caratteristica cruciale del rilevamento delle frodi grazie all’intelligenza artificiale è che il sistema apprende dai suoi errori. Se segnala come truffa una transazione normale e un essere umano lo corregge, impara dall’esperienza e prende decisioni ancora più sofisticate, in futuro, su cosa può essere considerata una frode e cosa no.

3) Servizi di consulenza finanziaria

Secondo un report firmato PWC, daremo presto il benvenuto a consulenti robot. Con l’aumento della pressione sulle istituzioni finanziarie per ridurre le loro commissioni sui singoli investimenti, le macchine possono fare gratis quello per cui gli umani ricevono uno stipendio.

Un altro campo in evoluzione è la consulenza bionica, che combina calcoli di macchine e intuizioni umane per fornire opzioni molto più efficienti di quelle garantite dai singoli componenti. La chiave del processo è la collaborazione: un equilibrio eccellente e la capacità di guardare l’intelligenza artificiale come componente del processo decisionale - che ha pari importanza rispetto al punto di vista umano - è il futuro del processo decisionale finanziario.

4) Trading

Le società di investimento si affidano a computer e analisti per determinare i modelli futuri sul mercato. Trading e investimenti dipendono dalla capacità di prevedere accuratamente il futuro. Le macchine mostrano grande efficacia da questo punto di vista, perché riescono a sviscerare un’enorme quantità di dati in tempi brevissimi.

Possono ricevere istruzioni sulle modalità di osservazione dei pattern passati e prevedere come simili modelli potrebbero ripetersi in futuro.
Inoltre, in base alla propensione al rischio individuale, l’intelligenza artificiale può suggerire soluzioni più consone a soddisfare la domanda di ogni singola persona.

5) Gestione delle finanze

La gestione finanziaria personale è uno dei recenti sviluppi delle competenze AI. Una start-up con sede a San Francisco utilizza l’intelligenza artificiale per costruire algoritmi che aiutino i consumatori a prendere decisioni intelligenti sul loro denaro quando lo spendono. L’idea che sta alla base del progetto è quella di accumulare tutti i dati dal tuo spazio web creando così un preciso grafico di spesa.

Senza dubbio, l’intelligenza artificiale rappresenta il futuro del settore finanziario, e potrebbe presto sostituire gli esseri umani.
Anche se è ancora in fase d’avvio, la rapidità con cui si sta facendo strada nel settore finanziario lascia spazio a una prospettiva di costi minori, scambi più intelligenti e, naturalmente, un’esperienza di alto livello per i clienti.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Finanza

Argomenti:

Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.