Robo advisor: cosa sono e a cosa servono

Un nuovo modo di investire e di pensare l’investimento si fa pian piano strada anche in Italia: il robo advisor. Di seguito scopriamo come funziona e per chi risulta utile.

Robo advisor: cosa sono e a cosa servono

I robo advisor sembrano essere il futuro dell’investimento, dal momento che risultano di più affidabili negli investimenti di uno specialista finanziario. Questi programmi permettono infatti di gestire un portafogli eliminando un problema di non poco conto: l’emotività. Ogni azione dei robo advisor viene effettuata attuando calcoli oggettivi che eliminano ogni tipo di errore umano.
In questo senso quindi i portafogli creati da robo advisor possono essere uno strumento più sicuro e affidabile, rispetto ad altre tipologie di investimento.

Si può facilmente comprendere come una macchina di questo tipo porti notevoli vantaggi dal punto di vista dell’investitore. Il robo advisor permette infatti di eliminare tutti quegli elementi che possono portare ad effettuare un errore, dovuto ad una valutazione soggettiva o ad una scelta avventata.
Non è questo l’unico vantaggio di questa tecnologia che si sta pian piano diffondendo in tutto il mondo e sta rivoluzionando il modo di pensare gli investimenti. Di seguito vediamo quindi come funzionano i robo advisor, a cosa ci sono utili e soprattutto quali sono vantaggi e svantaggi che queste macchine posso offrire a investitori e consulenti finanziari.

Cosa sono e come funzionano i robo advisor

Iniziamo illustrando il funzionamento di queste macchine e spiegando come possano esserci utili nella gestione di un portafogli. Se volessimo dare una definizione di robo advisor potremmo dire che si tratta di software ideati appositamente per creare portafogli ottimizzati in base al profilo di rischio.
Il software si occuperà anche della gestione del portafoglio, in modo appunto da evitare perdite dovute a inesperienza o cattiva gestione. Il portafoglio del cliente sarà ottimizzato in base a un rapporto rendimento rischio che risulterà idoneo al profilo della persona che ha deciso di investire.

Questi software analizzano i dati e l’andamento del mercato per gli anni passati, prendono in esame la volatilità del titolo, i vari cambiamenti avvenuti nel tempo e in base a questi dati creano dei portafogli su cui investire. Ovviamente essendo i dati degli anni passati potrebbero non rispecchiare l’andamento futuro del titolo, ma possono permettere di comprenderne la stabilità nel tempo.
Questo tipo di investimento effettuato tramite attività robotica è ormai molto sviluppato negli States, mentre in Italia i servizi di robo advisor non sono ancora così diffusi, ma pian piano cominciano a trovare una loro strada. Grandi compagnie si stanno infatti muovendo per riuscire ad implementare questo tipo di tecnologia soprattutto con l’arrivo dell’applicazione della direttiva MIFID II.

Robo advisor: vantaggi e svantaggi di queste macchine

Il FinTech è senza dubbio un ramo molto interessante e i robo advisor sono uno dei modi con cui è possibile sfruttare la tecnologia anche per la gestione finanziaria. Come ogni proposta però ci sono dei vantaggi e degli svantaggi, che andremo a vedere di seguito in modo da chiarire la questione.

Tra i vantaggi dei robo advisor c’è senza dubbio il risparmio di tempo, dal punto di vista del consulente finanziario. Difatti il software aiuta nella costruzione di un portafoglio ottimizzato per il cliente, cercando di creare un tipo di strumento il più vicino possibile alle esigenze della persona. I robo advisor seguono infatti l’investitore dall’inizio del suo percorso fino alla creazione e all’ottimizzazione del suo portafoglio, adeguando il tipo di investimenti alla figura e al tipo di rischio che si vuole correre.
Dallo stesso punto di vista però sono in molti a lamentare la poca personalizzazione del portafogli azionario, che risulta essere troppo standardizzato e poco aderente alle proprie richieste. Questo svantaggio in un certo senso è però un po’ una piccola conseguenza dell’eliminazione dell’emotività: la personalizzazione porta infatti ad introdurre nel portafoglio una parte di se stessi e della propria personalità, elemento che invece la macchina permette di evitare.

L’arrivo della regolamentazione MIFID II porterà i consulenti finanziari a dover ricercare una maggiore automatizzazione per il loro lavoro e senza dubbio i robo advisor potrebbero essere la risposta. Questi software permetteranno di ottimizzare il lavoro, facendo risparmiare tempo al consulente, ma anche riuscendo a dare continuità nell’ottimizzazione del portafogli.
Difatti i robo advisor permettono di lavorare costantemente su un cliente e sul suo portafogli di investimento, anche se di piccola portata. Questo sarà quindi un ottimo strumento per riuscire a gestire non solo investimenti con cifre consistenti, ma anche tanti piccoli portafogli, un modo in sostanza di unire entrambe le cose.

I robo advisor sono un ottimo strumento per tutti coloro che si affacciano quindi per la prima volta sul mercato e vogliono provare a far fruttare le proprie piccole cifre nel modo più sicuro possibile. Non possiamo però dire che si abbiano gli stessi vantaggi per coloro che sono già investitori. Questa tecnologia infatti non permette di tenere le proprie posizioni, che pian piano verranno chiuse e sostituite in favore della nuova strategia ideata dal robo advisor. Una nota di demerito piuttosto grande per gli investitori che hanno un po’ più di esperienza sulle spalle. Altro grave problemi di questo tipo di software è il fatto che non permette di prendere posizioni forti sul mercato, dal momento che la sua principale funzione è quella di ridurre al minimo il rischio per il proprio portafoglio.
Per coloro che sono abituati a scommettere su grandi eventi e a rischiare quindi questo tipo di strumento forse non sarà la scelta migliore.

Per il momento in Italia sono poche le realtà che si riescono a confrontare con questo tipo di innovazione, ma sembra che ben presto le cose cambieranno. Il mercato infatti si sta evolvendo e anche questo tipo di tecnologia sta entrando a far parte della realtà italiana.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Tecnofinanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.