Immuni è servita finora a contenere il coronavirus? I numeri del ministro

Il ministro per l’Innovazione Paola Pisano ha snocciolato i numeri relativi all’app Immuni: finora l’hanno scaricata 4,6 milioni di italiani ed è servita per contenere due focolai di coronavirus.

Immuni è servita finora a contenere il coronavirus? I numeri del ministro

Quanto è stata utile finora Immuni, l’app fortemente voluta dal governo come uno dei sistemi per cercare di fronteggiare al meglio l’emergenza coronavirus in questa che è stata denominata la Fase 3 della crisi sanitaria?

A cercare di dare una risposta a questa domanda ci ha pensato Paola Pisano, il ministro per l’Innovazione che ospite della trasmissione di Rai Tre Agorà ha snocciolato i numeri fino a questo momento di Immuni.

Oggi i cittadini che hanno scaricato Immuni sono 4,6 milioni” ha dichiarato il ministro Pisano, con il numero totale che di certo è inferiore alle aspettative della vigilia visto che, per una piena funzionalità, si è stimato che l’app debba essere scaricata da almeno il 60% dei cittadini.

In quest’ottica molto possono aver pesato le prese di posizione contrarie da parte dei leader di centrodestra, con Giorgia Meloni che ha palesato tutta la sua perplessità riguardo a questo sistema parlando di dati personali a rischio.

Sempre stando a quanto dichiarato dal ministro Paola Pisano, finora Immuni “ha contenuto due focolai, 63 persone sono risultate positive e, poiché’ avevano scaricato Immuni, individuandole sono state inviate notifiche a più’ di 100 persone”.

E’ sempre giusto cercare di spingere l’app dal punto di vista della comunicazione - ha poi sottolineato il ministro - continueremo a insistere con Salute che è proprietario dell’app. Nature ne parla come uno dei sistemi per evitare una seconda ondata di contagio, ed è quindi utile scaricarla”.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories