IRAP 2022, a chi andrà il taglio della Legge di Bilancio: le novità

Anna Maria D’Andrea

26/11/2021

26/11/2021 - 16:28

condividi

IRAP 2022 cancellata per autonomi e ditte individuali: a chi andrà il taglio dell’imposta? Le novità in arrivo con la Legge di Bilancio.

IRAP 2022, a chi andrà il taglio della Legge di Bilancio: le novità

Un miliardo per il taglio dell’IRAP 2022.

Accanto alle aliquote IRPEF, arrivano i primi dettagli sull’accordo politico raggiunto in merito alle novità da inserire in Legge di Bilancio.

L’IRAP sarà cancellata per circa 890 milioni di lavoratori autonomi e ditte individuali, per un costo pari a un miliardo di euro.

Del totale degli 8 miliardi stanziati dalla Legge di Bilancio 2022 per la riduzione della pressione fiscale, solo una quota minoritaria finisce all’IRAP, ma si tratta in ogni caso di un primo importante passo.

A definire i dettagli sarà il MEF, chiamato a dare forma all’accordo politico raggiunto il 25 novembre 2021. Sarà un apposito emendamento alla Legge di Bilancio 2022 a definire nel dettaglio chi saranno i beneficiari del taglio dell’IRAP.

IRAP 2022, a chi andrà il taglio della Legge di Bilancio: le novità

Sul taglio dell’IRAP la Legge di Bilancio 2022 prevede che parte degli 8 miliardi stanziati vengano utilizzati per la riduzione dell’aliquota dell’imposta, nell’ambito degli interventi volti a rendere meno gravoso il peso del Fisco sui fattori produttivi.

L’IRAP è accanto all’IRPEF una delle “imposte bersaglio” dei primi interventi che daranno il via alla riforma fiscale.

Più che verso una riduzione dell’aliquota si profila invece una cancellazione totale dell’imposta, che interesserà professionisti e ditte individuali e, forse, anche le startup innovative.

Stando ai dati forniti, a beneficiarne sarebbero poco meno di 900.000 partite IVA, in favore delle quali non verrebbe meno soltanto l’obbligo di pagare l’IRAP ma anche i relativi adempimenti dichiarativi.

Un alleggerimento del carico fiscale che si affianca quindi ad una semplificazione, connubio che segna l’avvio della riforma del Fisco anche per i titolari di redditi da lavoro autonomo e che si affianca alla revisione delle aliquote IRPEF.

Per i dettagli e per le conferme sulla cancellazione dell’IRAP bisognerà attendere l’emendamento del MEF alla Legge di Bilancio 2022, che definirà in maniera chiara chi accedere al primo miliardo di euro stanziato.

Dalle prime anticipazioni emerge che il taglio dell’IRAP 2022 non dovrebbe interessare le società e le associazioni tra professionisti. Uno spiraglio resta aperto per quel che riguarda le startup innovative.

Quel che è evidente è le novità della Legge di Bilancio 2022 saranno transitorie, un primo tassello in vista del progressivo superamento dell’imposta previsto dalla legge delega sulla riforma fiscale approvata il 5 ottobre 2021.

IRAP e IRPEF, 8 miliardi per la riduzione nella Legge di Bilancio 2022

Sarà con un apposito emendamento che verrà integrato quanto previsto dall’articolo 2 del disegno di Legge di Bilancio 2022, per definire gli interventi da attuare in materia di IRPEF e IRAP.

In ambedue i casi, sebbene sia stato raggiunto l’accordo politico, si resta in attesa di conferme.

Per quel che riguarda l’IRAP però vale la pena segnalare quanto affermato da Bankitalia, che nel corso dell’audizione del 23 novembre 2021 presso le Commissioni Bilancio riunite di Senato e Camera ha sottolineato le modifiche già apportate negli anni, che hanno assottigliato il gettito IRAP previsto.

L’intervento in fase di messa a punto:

“segue una serie di misure adottate in passato che hanno modificato significativamente le caratteristiche dell’imposta e ne hanno ridotto il gettito (dal picco del 2,5 per cento del PIL registrato nel 2007 all’1,2 nel 2020). Misure che riducano ulteriormente le entrate generate dall’IRAP dovranno tenere conto del suo ruolo nel finanziamento del Sistema sanitario nazionale - specie in quelle Regioni dove la gestione della sanità è in disavanzo - individuando soluzioni alternative.”

Un monito sul quale si attendono ora le valutazioni del Ministero dell’Economia, in attesa di ulteriori novità su come saranno utilizzati gli 8 miliardi stanziati dalla Legge di Bilancio 2022.

Argomenti

# IRAP
# MEF

Iscriviti a Money.it