I 10 Paesi con più gas al mondo: la classifica

Violetta Silvestri

15/03/2022

15/03/2022 - 15:28

condividi

Quali sono i Paesi che estraggono più gas al mondo? La classifica delle nazioni con maggiori riserve di combustibile a livello globale. Oltre la Russia, in evidenza altri strategici Paesi.

I 10 Paesi con più gas al mondo: la classifica

Quali sono i Paesi con più gas al mondo?

Conoscere dove si trovano le più importanti riserve di questo combustibile sempre più ricercato è fondamentale per comprendere le dinamiche geopolitiche, le relazioni commerciali tra grandi potenze e, soprattutto, il ruolo delle alleanze per ottenere la sicurezza energetica.

In questo momento cruciale per l’energia, alle prese con la transizione green, il gas è ancora molto richiesto poiché meno inquinante del carbone.

Inoltre, con la guerra in Ucraina sullo sfondo, il settore energetico è sotto shock. Non solo la Russia gioca un ruolo chiave nella fornitura del gas: quali Paesi hanno più riserve?

La classifica dei 10 Paesi con più gas al mondo

Alla fine del 2020, secondo i dati BP aggiornati, i primi 10 Paesi a livello globale per quantità di riserve di gas sono stati (misura in trilioni di metri cubi):

  • 1. Russia: 37.4;
  • 2. Iran: 32.1;
  • 3. Qatar: 24.7;
  • 4. Turkmenistan: 13.6;
  • 5. Stati Uniti: 12.6;
  • 6. Venezuela: 6.3;
  • 7. Arabia Saudita: 6.0;
  • 8. Emirato Arabi Uniti: 5.9;
  • 9. Nigeria: 5.5;
  • 10. Algeria: 2.3

Come fa notare Statista, tra il 2000 e il 2020, le riserve globali di gas naturale accertate sono aumentate di circa 1,5 milioni di miliardi di piedi cubi.

Nel 2019, le riserve mondiali hanno raggiunto il picco di poco più di 7 milioni di miliardi di piedi cubi, di cui il 38% si trova in Medio Oriente.

Gli Stati Uniti sono il più grande produttore mondiale di gas naturale a partire dal 2020, nonostante siano al quinto posto in termini di riserve accertate. In quell’anno fu responsabile dell’estrazione di circa 915 miliardi di metri cubi di gas naturale. Questo rispetto a un volume di produzione di 638,5 miliardi di metri cubi da parte della Russia.

In termini di riserve, quelle russe equivalgono da sole a quasi il 20% a livello mondiale.

Quali nazioni producono più gas

La classifica degli Stati con la maggiore produzione di gas differisce rispetto a quella delle nazioni con più riserve.

Come si nota nel grafico elaborato da Statista, infatti, una new entry fondamentale è la Cina. Queste le prime 10 posizioni, considerando sempre i dati 2020:

Primi 10 Paesi produttori di gas 2020 Primi 10 Paesi produttori di gas 2020

Da sottolineare, che il volume totale di gas naturale prodotto nel mondo è stato di 3,85 trilioni di metri cubi nel 2020. Sebbene gli Stati Uniti siano il più grande produttore mondiale di gas naturale, sono il secondo esportatore di gas naturale. Di conseguenza, il consumo interno rappresenta un’ampia quota dell’uso finale del gas naturale USA.

Grazie ai recenti progressi nella tecnologia della fratturazione idraulica (fracking) e nella perforazione orizzontale, lo sviluppo di fonti di gas di scisto negli Stati Uniti è diventato economicamente fattibile. Ciò ha anche compensato i cali di produzione da fonti convenzionali di gas naturale.

Questo sviluppo ha anche aumentato considerevolmente le riserve di gas naturale degli Stati Uniti. Nel 2019, gli Stati Uniti hanno prodotto un totale di quasi 25,4 trilioni di piedi cubi di gas di scisto.

Una mappa aiuta a capire chi consuma più gas al mondo con i dati pro-capita in giga joule relativi al 2020 (fonte BP da rielaborazione di World Energy 2021):

Consumo gas nel mondo Consumo gas nel mondo

Infine, è interessante soffermarsi sui numeri che riguardano il commercio del gas. Nel 2020, stando ai dati BP, l’Europa ha importato 326 miliardi di metri cubi a fronte di un’export di 5,6.

Gli USA hanno acquistato 69,5 e venduto 137,5 miliardi di metri cubi. La Russia ha importato 11 miliardi di metri cubi di gas e ne ha esportati 238,1. Si tratta di flussi tramite gasdotti e GNL.

Questi ultime cifre, da sole, spiegano molto della crisi energetica intrecciata con la guerra in Ucraina.

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.