I 10 lavori che tra 20 anni non esisteranno più

10 lavori rischiano di non esistere più tra 20 anni sostituiti dall’intelligenza artificiale. Vediamo quali sono e quali sopravviveranno.

I 10 lavori che tra 20 anni non esisteranno più

Ci sono 10 lavori che tra 20 anni non esisteranno più soppiantati dall’intelligenza artificiale e le nuove tecnologie sempre più avanzate e sofisticate.

I lavori più comuni, anche quelli che conosciamo dalla notte dei tempi e che ci sembrano ormai assodati, rischiano l’estinzione.

Già uno studio dell’università di Oxford qualche anno fa aveva stilato una classifica dei lavori destinati a scomparire nei prossimi 20 anni.

Una situazione cui bisogna tener conto nel momento in cui si sceglie un percorso di studio o di lavoro dopo l’università.

Se molti mestieri spariranno, tanti altri ne nasceranno, come ne sono nati, grazie proprio alle tecnologie. Toccherà all’uomo trovare sempre maggiori spunti di applicazione.

Se sei tra coloro che fanno uno dei 10 lavori che non esisteranno più tra 20 anni allora è tempo di guardarsi intorno e cambiare direzione. Vediamo quali sono.

I 10 lavori che non esisteranno tra 20 anni: ecco quali sono

Tra i 10 lavori che non esisteranno più tra 20 anni vi sono mestieri molto comuni e magari uno di questi potrebbe essere proprio il tuo. Forse è ora di pensare a un lavoro alternativo. Il tempo a disposizione c’è per invertire la rotta, almeno due decenni per l’estinzione (quasi) totale. Quali sono questi lavori? Vediamo la lista completa:

  • autista: è uno dei mestieri più comuni, ma il quale già si comincia ad avvertire la presenza preponderante dell’intelligenza artificiale che finirà nei prossimi 20 anni con il soppiantare il lavoro dell’uomo. Le grandi città si sono già munite per esempio di treni per la metropolitana completamente automatici. Esistono già automobili che si guidano praticamente da sole e che ci lasciano intravedere chiaramente un futuro in cui la tecnologia andrà a soppiantare i mestieri legati alla conduzione di mezzi di trasporto.
  • contadino: il più antico mestiere, ma che rischia anche di modificarsi sempre di più con le nuove tecnologie. Quello del contadino è un mestiere che in Italia ancora resiste, ma l’automazione dell’agricoltura è un processo già avviato. Il consiglio è quello di aggiornarsi sempre;
  • editori e stampatori: la crisi della carta stampata è una realtà che esiste già da qualche anno, da quando internet è diventato sempre più comune nelle nostre vite. I giornali hanno dovuto affiancare alla stampa anche un’attività sul web attraverso la versione loro versione online. Anche per quanto riguarda i libri i dispositivi come gli e-reader e la diffusione ormai complementare al libro stampato del corrispettivo e-book (a prezzi decisamente inferiori) ha obbligato le case editrici ad aggiornarsi. Quando fra qualche anno spariranno anche i lettori tradizionali abituati alla carta stampata, con le nuove generazioni poco educate alla stessa, la tecnologia prenderà decisamente il sopravvento;
  • cassieri: i grandi negozi specie nelle grandi città sono già dotati da qualche anno delle casse automatiche e già ci sono notizie su Walmart che vuole di introdurre robot nei supermercati. Le stazioni si sono già munite di sistemi automatici. Tra 20 anni quello dei cassieri è uno dei 10 mestieri destinato a sparire quasi completamente.
  • operatori turistici: oggi è sempre più facile e comune prenotare il proprio viaggio da soli grazie ai numerosi strumenti forniti da internet. Quello degli operatori turistici è uno dei 10 mestieri di cui fra 20 anni forse bisognerà fare a meno;
  • camerieri e baristi: uno tra i lavori più gettonati dai giovani alla prima esperienza lavorativa e che vogliono arrotondare magari lavorando nei weekend rischia di scomparire nei prossimi 20 anni. Già oggi camerieri e baristi molto spesso sono sostituiti da tablet ai tavoli che permettono al cliente di fare un ordine in maniera completamente autonoma;
  • soldati e piloti militari: molti giovani dopo la maturità in Italia decidono di intraprendere la carriera militare, ma negli anni il pilota del settore e il soldato potrebbero essere due mestieri destinati a sparire o almeno a ridimensionarsi con le nuove tecnologie. I droni già si sono diffusi e anche se il robot soldato è solo un prototipo non è detto che non possa trasformarsi negli anni in una concreta realtà;
  • consulenti finanziari: con internet e le nuove tecnologie negli anni i consulenti finanziari fisici potrebbero essere soppiantati definitivamente da quelli in remoto e molto più economici;
  • addetto alle televendite: quello della pubblicità è un mondo che si sta spostando sempre più su internet e sui social network, di conseguenza quello dell’addetto alle televendite è uno dei 10 lavori a rischio nei prossimi 20 anni;
  • star del cinema: sembra quasi paradossale, ma uno dei 10 lavori che nei prossimi 20 anni potrebbe non sparire, ma subire delle modifiche particolari è proprio quello dell’attore del cinema. Le nuove tecnologie permetteranno sempre più di poter creare film direttamente al computer eliminando una parte dell’apporto umano.

Abbiamo visto i 10 lavori che nei prossimi 20 anni rischiano di sparire o essere ridimensionati grazie all’intelligenza artificiale e tecnologie. Qualcuno dei mestieri che oggi conosciamo però è destinato a resistere, vediamo quali.

I lavori che resisteranno nei prossimi 20 anni

Forse sei tra i fortunati e fai uno dei lavori destinati a resistere nei prossimi 20 anni alle tecnologie e robot. Sembra lontano infatti il giorno in cui tutte le capacità umane saranno sostituite in via definitiva da un automa.

Tra i mestieri destinati a resistere vi sono quelli che richiedono una grande capacità analitica, rapporto empatico e umano, reazione tempestiva agli imprevisti e tanto studio. I tre mestieri sicuramente molto difficili da annientare sono:

  • insegnante;
  • medico;
  • avvocato.

Uno studio britannico per questo ultimo caso ha dimostrato che sono a rischio, nel reparto giustizia, gli assistenti legali.

Se sei però un avvocato, un medico o una maestra puoi stare tranquillo: ne passerà di tempo prima che un robot possa rubarti il posto di lavoro.

A tutti coloro che fanno invece uno dei 10 lavori che rischiano di sparire nei prossimi 20 anni toccherà reinventarsi per sopravvivere tra i robot.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Lavoro

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \