Haaland alla Juventus: costo del cartellino e dell’ingaggio

La Juventus piomba prepotentemente su Haaland (Red Bull Salisburgo): operazione fattibile per il costo del cartellino, meno per l’ingaggio richiesto da Raiola.

Haaland alla Juventus: costo del cartellino e dell'ingaggio

Haaland, o meglio Håland, sembrerebbe essere vicino alla Juventus che potrebbe decidere di investire sul giovane (ha appena 19 anni) attaccante norvegese già in questa sessione di calciomercato.

D’altronde al debutto in Champions League Haaland è stato capace di mettere a segno ben 8 gol e solo le straordinarie prestazioni di Lewandowski non gli hanno permesso di essere momentaneamente in cima alla classifica cannonieri. Un obiettivo che Haaland potrà continuare ad inseguire solamente cambiando squadra, dal momento che il Salisburgo è stato eliminato dalla competizione.

Negli ultimi giorni per il norvegese si è fatto insistentemente sotto il Borussia Dortmund, ma la Juventus non molla in quanto - consigliata da Mino Raiola in qualità di procuratore di Haaland - sembra aver capito che o prende il calciatore adesso oppure non ci riuscirà mai più.

Solamente in questa sessione di calciomercato, infatti, il cartellino di Haaland può essere preso a prezzo di “saldo”, grazie ad una clausola presente nel contratto firmato dal calciatore con la Red Bull Salisburgo.

Halland alla Juventus, operazione sostenibile: quanto costerebbe il cartellino?

Il costo del cartellino sembra essere l’aspetto più semplice dell’intera operazione di mercato. Come riportato dai principali organi di stampa, infatti, nel contratto del norvegese dovrebbe essere presente una clausola rescissoria, valida solamente per il mercato di gennaio, che permetterebbe al calciatore di liberarsi anticipatamente dal Salisburgo per soli 30 milioni di euro.

Una cifra abbordabile per le squadre di media-alta fascia, considerando che attualmente il valore di mercato di Haaland è persino più alto (Transfermarkt parla di 45 milioni di euro).

Ed è proprio per questo motivo che la Juventus sembra voler investire fin da subito, acquistando Haaland in questa sessione di calciomercato per poi decidere se inserirlo subito in organico (dove però la concorrenza sarebbe elevata) oppure se lasciarlo per altri sei mesi alla Red Bull Salisburgo.

Non sarà semplice, però, concorrere con le altre big d’Europa, anche perché c’è un altro aspetto importante da considerare: l’ingaggio richiesto dal calciatore.

Haaland alla Juventus, perché è complicato: ecco quanto vuole guadagnare il calciatore norvegese

Per Haaland la Juventus e Mino Raiola sono pronti a sedersi nuovamente al tavolo delle trattative, come fatto la scorsa estate per il difensore olandese Matthijs de Ligt.

Non sarà semplice perché Raiola, consapevole dell’interesse delle big d’Europa, ha tutta l’intenzione di fare un’asta al rialzo. Base di partenza: un ingaggio annuo da 8 milioni di euro, cifra che attualmente la Juventus non sembra essere disposta a spendere.

D’altronde gli ingaggi sottoscritti questa estate già pesano abbastanza sul bilancio della Juventus: basti pensare ai 7 milioni riconosciuti a Rabiot, o ai 10 milioni per De Ligt.

A rendere difficile - anzi, quasi impossibile - l’operazione è proprio l’ingaggio richiesto da Haaland, per il quale la Juventus dovrebbe esporsi molto con il rischio che l’investimento non si riveli azzeccato (le difficoltà vissute da De Ligt e dallo stesso Rabiot in questi primi mesi di ambientamento in Italia ne sono l’esempio).

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO