Guadagnare con i 50 centesimi rari: le monete che valgono di più

Come guadagnare fino a 200 euro i 50 centesimi di euro rari e di valore? Ecco i pezzi considerati più preziosi e quanto valgono.

Guadagnare con i 50 centesimi rari: le monete che valgono di più

Fate attenzione ai 50 centesimi di euro che avete nei portafogli o che trovate nei salvadanai, perché alcune monete possono valere più di quel che sembra.

Tirature limitate, edizioni speciali o un errore di conio, e anche una moneta da 50 centesimi diventa un pezzo ambito dai collezionisti. Non ai livelli dei 2 euro più rari, con cui si può guadagnare fino a 2.000 euro, o della moneta da 1 centesimo con la Mole Antonelliana venduto all’asta per più di 6.000 euro, ma anche con i pezzi da 50 cent. di euro rari si può guadagnare qualcosa.

Dopo aver visto nel dettaglio come diventare ricchi con le monete rare e di valore, scopriamo ora quanto valgono i 50 centesimi di euro più rari e come riconoscerli.

50 centesimi Malta 2008

La moneta da 50 centesimi coniata a Malta nel 2008 è una delle più rare. Al centro della faccia troviamo lo stemma simbolo di Malta con corona d’alloro e tiara, circondato dalle 12 stelle dell’Unione europea incise sul bordo costituito da fitti cerchi concentrici. Nella stella che si trova a ore 6 è incisa la F che sta a indicare il conio alla Zecca di Parigi, elemento che ricompare sulle monete da 50 cent del 2016.

Anche se rari, i 50 centesimi coniati nel 2008 a Malta valgono 2 euro se certificati fior di conio, mentre la moneta in circolazione, anche se del 2008, ha il valore facciale da 0,50€.

50 centesimi Spagna 2000

La moneta da 50 centesimi coniata in Spagna nel 2000 con un Cervantes a mezzo busto lievemente decentrato viene venduta a 220 euro. In questo caso il valore della moneta è conferito dall’anomalia nella figura.

50 centesimi Italia 2007

Anche se non i più preziosi, i 50 centesimi italiani del 2007 con la statua di Marco Aurelio a cavallo in piazza del Campidoglio sono sicuramente i più celebri per via del mistero che li circonda. Nonostante una tiratura dichiarata di quasi 5 milioni di esemplari coniati (4.994.490, per la precisione), è una delle monete più difficili da trovare in circolazione.

Infatti se date un’occhiata ai 50 centesimi nei vostri borsellini noterete che sono stati coniati nel 2001 o nel 2002, mentre è difficilissimo - se non impossibile - trovarne datati al 2007. Un vero e proprio enigma che ha dato origine a diverse ipotesi. C’è chi pensa che i 50 euro cent del 2007 siano così rari poiché non distribuiti in modo uniforme sul territorio italiano; altri sostengono che ne siano state prodotti meno di quelli dichiarati, altri ancora, come riportato dal sito Moneterare, sono convinti che molti di questi pezzi siano nascosti nei caveau di pochi privilegiati.

Anche se in rete viene detto che i 50 euro cent del 2007 possono valere fino a 20 volte tanto, occhio alle bufale. Su eBay il loro “valore” va dai 2 ai 10 euro indicativamente, ma solo un esperto numismatico potrà confermare il valore effettivo di questi pezzi.

50 centesimi Italia 2002

Troviamo anche una moneta da 50 centesimi italiana del 2002 tra quelle considerate rare e di maggior valore. Quell’anno la Zecca sbagliò e per alcuni minuti usò più oro nella lega finale, rendendo alcuni esemplari di colore più intenso e luccicante rispetto agli altri. I collezionisti possono pagare 5-6 euro per questo pezzo.

50 centesimi Vaticano 2005

Ci sono 6 serie di monete da 50 centesimi della Città del Vaticano, ma controllate nel salvadanaio se avete quello del 2005 con la scritta “SEDE VACANTE MMV”. Per questa moneta, coniata a cavallo tra la morte di Giovanni Paolo II e l’elezione di Benedetto XVI, alcuni collezionisti possono pagare anche 40 euro.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories