Green pass lavoro, strano aumento di casi di malattia: ecco dove

Teresa Maddonni

28 Ottobre 2021 - 16:21

condividi

Obbligo di green pass al lavoro da due settimane e già aumentano i certificati di malattia «sospetti» presentati all’INPS. Alcune regioni sono sopra la media. Vediamo quali sono.

Green pass lavoro, strano aumento di casi di malattia: ecco dove

Il green pass al lavoro ha portato a uno strano aumento delle malattie, vere o presunte tali, con un incremento dei certificati medici che rischiano d’insospettire l’INPS.

Abbiamo già parlato delle perplessità della Cgia che avrebbe riscontrato come moltissimi lavoratori siano senza green pass al lavoro pur continuando a prestare servizio. Ora sembra che si sia registrato un aumento dei certificati di malattia specie in alcune regioni.

Già dopo una settimana dall’introduzione del green pass al lavoro l’INPS aveva constatato un aumento dei certificati di malattia ricevuti, dato che in ogni caso coincideva, a detta degli esperti, con un brusco abbassamento delle temperature che potrebbe aver peggiorato le condizioni di salute dei lavoratori.

Green pass lavoro: aumentano i casi di malattia

Strano aumento di casi di malattia in Italia a due settimane dall’introduzione dell’obbligo di green pass al lavoro.

Ci sono delle Regioni che fanno registrare numeri più alti di altre proprio nel momento in cui si pensa di prolungare l’obbligo di green pass sul lavoro e in bar, ristoranti e treni.

L’INPS il 18 ottobre ha ricevuto il 14,6% in più di certificati medici rispetto al lunedì precedente, mentre venerdì 15, giorno in cui è stato introdotto il green pass al lavoro, i lavoratori in malattia erano il 22,6% in più rispetto al giorno precedente.

Venerdì 22 ottobre i casi di malattia erano 90.651, in calo rispetto alla settimana precedente, ma in crescita del 18% rispetto ai 76.836 di venerdì 8 ottobre.

Ancora i certificati di malattia che l’INPS ha ricevuto sono stati:

  • martedì 19 ottobre l’11, 1% in più rispetto a martedì 12 ottobre;
  • mercoledì 20 ottobre il 6,7% in più rispetto al precedente mercoledì 13 ottobre;
  • giovedì 21 ottobre l’1,3% in più rispetto a giovedì 14 ottobre.

Ovviamente i dati non riescono a dirci se si tratti o meno di falsa malattia e i medici di famiglia, sin da subito, hanno consigliato di non andare a conclusioni affrettate.

Certo è che l’aumento dei casi di malattia con presentazione del certificato medico all’INPS in concomitanza con l’introduzione dell’obbligo di green pas lascia aperti molti interrogativi.

La Cgia, come abbiamo approfondito in altra occasione, ha segnalato che sono moltissimi i lavoratori senza green pass al lavoro e che pur rischiando una multa dai 600 ai 1.500 euro molti continuerebbero a lavorare il che indicherebbe una mancanza di controlli.

Con green pass lavoro aumento dei casi di malattia: i numeri per regione

La regione che fa registrare l’aumento maggiore dei certificati di malattia con il green pass lavoro è la Sicilia, che come riporta Il Sole 24 Ore, è passata da 10.136 certificati lunedì 11 ottobre a 12.397 lunedì 25 ottobre con un +22,3%. La Sicilia è anche la regione con meno vaccinati d’Italia.

A seguire, al di sopra della media per certificati di malattia, sempre nello stesso periodo considerato, troviamo:

  • Sardegna passata da 2.611 a 3.126, +19,7%;
  • Friuli Venezia Giulia (da 3.974 a 4.717, +18,7%);
  • la provincia autonoma di Bolzano da 1.611 a 1.869, +16%);
  • Veneto da 15.579 a 17.696, +13,6%.

Sono invece nella media:

  • Campania da 11.044 a 12.350, +11,8%;
  • Lombardia da 32.965 a 36.612, +11,1%;
  • Lazio da 17.270 a 19.150, +10,9%;
  • Emilia Romagna da 17.412 a 19.244, +10,5%.

Iscriviti a Money.it