Grecia: Parlamento tedesco approva il piano di salvataggio, in arrivo nuove trattative

Flavia Provenzani

17 Luglio 2015 - 17:47

condividi

Germania: il Parlamento approva il piano di salvataggio della Grecia. Merkel: “Altrimenti sarà il caos”. Le banche elleniche riaprono lunedì.

Grecia: Parlamento tedesco approva il piano di salvataggio, in arrivo nuove trattative

Il Parlamento tedesco approva il nuovo piano di salvataggio per la Grecia, dopo che la cancelliera Angela Merkel ha avvertito che il Paese, a corto di liquidità, si troverebbe ad affrontare il caos senza un accordo.

La Germania dice SI al salvataggio in Grecia
Dopo più di tre ore di dibattito, i legislatori tedeschi hanno votato 439 conto 119 a favore dell’apertura delle trattative dettagliate sul pacchetto di salvataggio, 40 gli astenuti.

Il voto del Parlamento in Germania conclude una settimana in cui il piano di salvataggio proposto, concordato dai 19 leader dell’Eurozona lunedì, compresi la Merkel e il primo ministro greco Alexis Tsipras, è riuscito a superare una serie di ostacoli.

Dopo l’approvazione dei parlamenti di Finlandia, Francia ed Estonia, ora l’attesa si rivolge all’approvazione degli ultimi due Paesi incaricati: Lettonia e Slovacchia.

I recenti sviluppi hanno aumentato le aspettative che la Grecia possa ricevere un’ancora di salvezza finanziaria per permettere al Paese di perseguire la normalizzazione dell’economia dopo lunghe settimane di crisi, che hanno visto le banche chiudere per quasi tre settimane e il limite sui prelievi agli sportelli automatici a 60 euro al giorno.

La Germania è uno dei pochi paesi dell’Eurozona i cui parlamenti hanno dovuto approvare il prossimo passo. In precedenza, anche l’Austria ha definito il suo SI al proseguimento delle trattative.

In arrivo le trattative sui dettagli del piano
Anche se le grandi linee delpiano di salvataggio sono state concordate lunedì, i termini specifici devono ancora essere discussi dalla Grecia e i suoi creditori europei.
Il processo dovrebbe durare circa quattro settimane, per poi portare alla Grecia 85 miliardi di euro per aiutarla a ripagare le scadenze del debito in arrivo.

La Germania è stato il più grande contributore singolo al salvataggio della Grecia e ha adottato una linea dura, insistendo su tagli stringenti alla spesa, aumenti delle tasse e riforme economiche.

Grecia: le banche riaprono lunedì
Giovedì, il governo greco ha riferito che le banche elleniche riapriranno lunedì per operazioni limitate, dopo tre settimane di chiusura e di imposizione del controllo sul capitale, iniziato il 29 giugno in vista del referendum indetto da Tsipras circa le precedenti proposte creditori.

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

SONDAGGIO