Con l’arrivo della bella stagione e l’innalzamento delle temperature arriva anche il momento di cambiare i pneumatici invernali e mettere le gomme estive, più adatte alle temperature della bella stagione.

A stabilire quando si debbano montare le gomme estive è lo stesso Codice della Strada che dal 15 aprile di ogni anno fa scattare l’obbligo di montare il treno di gomme utilizzato per i mesi più caldi. Per cui chi durante l’inverno ha utilizzato pneumatici per l’inverno, adatti per la neve e le basse temperature, dovrà provvedere a quindi con la sostituzione.

Di seguito andiamo ad approfondire gli obblighi e le scadenze da rispettare, in modo da non rischiare multe per la mancata sostituzione dei pneumatici invernali con quelli estivi.

Gomme estive: quando metterle?

L’obbligo di montare gomme estive o invernali in determinate date stabilite in tutta Italia è in vigore ormai da diversi anni, ma succede spesso che moltissimi automobilisti non ricordino di farlo o non rammentino la data precisa.
Con la stessa logica del cambio per il set invernale, anche per quello estivo la sostituzione va fatta poco prima delle temperature più alte.

Il treno di gomme si cambia in primavera e quindi dal 15 aprile 2021 scatta l’obbligo, ma gli automobilisti hanno un mese di tempo per mettersi in regola. Per il Codice della strada il termine ultimo è fissato per il 15 maggio. Per cui non preoccupatevi se non potete recarvi immediatamente dal vostro gommista, dal momento che rischiate alcun tipo di sanzione.

Dopo quest’ultima scadenza tutti gli automobilisti che non avranno provveduto alla sostituzione delle gomme invernali verranno sanzionati.

Cambio gomme estive: sanzioni

Il codice della strada prevede delle multe per chi non monta gli pneumatici estivi entro il termine.

L’importo delle sanzioni va dai 422 ai 1.695 euro, oltre all’eventuale ritiro della carta di circolazione e l’obbligo di visita e prova dell’automobile presso la sede più vicina della Motorizzazione Civile, in caso di ruote non solo non stagionali ma anche troppo usurate.

I controlli della polizia, che sarà impegnata a vigilare sulle strade italiane per scovare le infrazioni degli automobilisti, scattano dunque nel periodo di maggio 2021 fino al mese di ottobre 2021.

Chi non deve cambiare le gomme? Esenzione dall’obbligo

La sostituzione delle gomme invernali con quelle estive è un vero e proprio obbligo di legge regolamentato dal Codice della strada. C’è però un’unica eccezione che riguarda il cambio.

Tutte le automobili che hanno attrezzato la propria auto con un set di gomme 4 stagioni, dette anche Inverno+Estate, infatti possono non sostituire gli pneumatici perché sono le uniche gomme in grado di poter garantire una buona autonomia per tutto l’anno senza mettere a rischio la sicurezza stradale o andare contro la legge.

In realtà l’esenzione dalla sostituzione dei pneumatici riguarda il codice di velocità delle ruote, ovvero la velocità massima che ogni gomma può raggiungere. Se le gomme montate rispettano il codice di velocità indicato sulla carta di circolazione della propria auto alla voce “Pneumatici” previste per le gomme adatte ad ogni stagione, è possibile tenerle montate durante tutto l’anno.

Come riconoscere gli pneumatici estivi?

Risulta piuttosto semplice distinguere pneumatici invernali ed estivi, dal momento che a cambiare è il disegno presente sul battistrada. Una gomma invernale è molto scanalata e ha una serie di ulteriori intacchi che permettono alla macchina di rimanere più salda all’asfalto. Proprio questo suo aspetto rende lo pneumatico ben riconoscibile e gli permette di avere una grande presa sul terreno, anche se ghiacciato o innevato.
Gomme da neve
Diversa invece la questione per le gomme estive che non necessitano di questo tipo di intacchi, che non risultano utili per il periodo con temperature più alte. Questo tipo di gomma ha invece bisogno di un maggiore spazio nelle scanalature, in modo da permettere all’acqua di eventuali acquazzoni estivi di fluire senza ostacoli. Sono proprio queste accortezze ad evitare fenomeni di aquaplaning o pericolosi slittamenti del mezzo su terreni bagnati.

Non esiste purtroppo un vero e proprio simbolo universale apposto sulle gomme estive per riconoscerle, ma solitamente quando non si trova la scritta M+S si tratta di pneumatici per la stagione calda. La sigla M+S, Mud & Snow, che indica che le gomme sono idonee sia per le strade fangose che innevate, si trova invece solo su pneumatici quattro stagioni oppure su gomme invernali.