Gomme invernali: quando scatta l’obbligo e in che zone? Consigli e sanzioni

Gomme invernali 2018: quando scatta l’obbligo degli pneumatici invernali? Alcuni consigli per scegliere quali comprare ed evitare le sanzioni.

Gomme invernali: quando scatta l'obbligo e in che zone? Consigli e sanzioni

Gomme invernali 2018, è arrivato il momento di fare il cambio gomme. Quando entra la stagione autunnale, scatta l’obbligo di montare sulla propria auto gli pneumatici invernali, fatti appositamente per resistere alle temperature più basse e per garantire aderenza anche su superfici fangose o bagnate.

In alcune zone è obbligatorio averle installate, mentre in altre basta avere a bordo le catene, che in caso di neve non sono comunque sostituite dagli pneumatici invernali.

Questa è una scadenza che gli automobilisti devono rispettare, altrimenti vanno incontro a sanzioni fino a 318 euro.

Vediamo come scegliere le gomme per la stagione fredda, dato che le gomme estive vanno lasciate in garage fino alla prossima primavera.

Quando cambiare le gomme invernali?

L’obbligo di pneumatici invernali è stato introdotto nel 2013 come provvedimento per tutelare la sicurezza sulle strade nei periodi con le temperature più rigide.

Salvo casi eccezionali, il periodo in cui vige l’obbligo di gomme invernali va dal 15 novembre al 15 aprile, ma se non volete cambiare i vostri pneumatici, e sapete che non vi troverete a viaggiare in zone particolarmente fredde, vi basta avere delle catene a bordo da montare in caso di necessità.

Cosa sono le gomme invernali?

Le gomme invernali sono degli pneumatici costruiti in modo da garantire una migliore stabilità del veicolo anche su strade innevate o ghiacciate. Si riconoscono dalla sigla “M+S” (Mud + Snow, fango e neve) - o anche M&S o M.S. - che in alcuni casi può essere affiancata dal logo raffigurante un fiocco di neve.

Si differenziano da quelle estive sia per la mescola che per il battistrada: sono prodotte con una mescola di silice che non fa indurire la gomma al di sotto dei 7 gradi. Il battistrada è più scanalato, così da drenare non solo l’acqua ma anche la neve e garantire aderenza e trazione anche senza dover aggiungere le catene.

La differenza nella guida riguarda oltre alla tenuta di strada, anche alla tenuta in frenata, con riduzione del tempo di fermata. In ogni caso, anche con gomme da neve è consigliata una guida moderata e controllata.

Come scegliere le gomme invernali?

Per risparmiare e scegliere con calma è meglio non ridursi all’ultimo momento per acquistare. Anche se non ci si trova in zone nevose, è meglio provvedere al cambio dato che garantiscono prestazioni e sicurezza migliori anche con la pioggia e con il freddo, visti i rapidi cambiamenti climatici che negli ultimi anni caratterizzano gli inverni italiani.

Ci sono delle misure previste per il proprio veicolo, e queste non vanno superate né con le gomme ordinarie né con quelle invernali: inoltre al momento dell’acquisto è utile controllare la profondità del battistrada con la moneta da 2 euro. Se infilando la moneta nei solchi la parte argentata scompare sotto la gomma, allora il battistrada ha una profondità di più di 3 millimetri, come indicato dalla legge.

Prima di comprare le gomme invernali è bene controllare le varie offerte tra ipermercati, rivenditori appositi e offerte sul web, ma è sempre meglio affidarsi al gommista di fiducia che può anche conservare le gomme nella stagione estiva, e quelle estive nella stagione invernale.

Obbligo gomme invernali: le sanzioni

Dal 15 novembre vige l’obbligo di pneumatici invernali oppure di catene a bordo. Per chi non rispetta gli obblighi è prevista una sanzione pecuniaria il cui importo dipende dalla tipologia della strada su cui si stava circolando.

Nel dettaglio, le multe per chi trasgredisce l’obbligo di pneumatici invernali sono di:

  • minimo 41€ nel centro abitato;
  • minimo 84€ fuori dal centro abitato;
  • in autostrada si va da un minimo di 80€ ad un massimo di 318€.

Inoltre, l’agente che ha constatato la violazione del conducente può intimare il fermo del veicolo fino a quando questo non sarà dotato di gomme invernali o di catene. In caso di inosservanza del fermo è prevista una sanzione di 84€ e una decurtazione di 3 punti della patente.

Leggi anche: Punti patente, come controllare il saldo e come recuperare i punti persi.

Anche circolare con gomme invernali d’estate, però, può essere pericoloso e in questo caso le sanzioni sono persino più elevate. Infatti chi dopo un mese dalla scadenza degli obblighi circola ancora con le gomme invernali rischia di dover pagare una multa che va dai 422€ ai 1.682€.

Obbligo gomme invernali: in quali zone?

Nella maggior parte delle zone d’Italia valgono gli obblighi dello scorso anno. Di seguito trovate un elenco delle Regioni e delle Province in cui sono state emanate le ordinanze che prevedono l’obbligo di catene o di pneumatici invernali. Per consultare le ordinanze e per maggiori dettagli sull’obbligo di gomme invernali potete consultare il sito www.pneumaticisottocontrollo.it.

RegioneN° Ordinanze emanateProvince maggiormente interessate
Valle D’Aosta 1 Aosta
Lombardia 15 Como, Lecco, Varese, Bergamo
Trentino Alto Adige 2 Trento e Bolzano
Piemonte 18 Torino, Cuneo, Novara, Alessandria
Veneto 13 Belluno, Treviso, Verona, Vicenza, Padova
Liguria 3 Genova, Savona, Imperia
Emilia Romagna 25 Bologna, Parma, Piacenza
Toscana 23 Firenze, Siena, Prato, Lucca
Marche 12 Ancona, Fermo, Macerata
Lazio 3 Roma, Frosinone
Umbria 4 Perugia, Terni
Abruzzo 10 Aquila, Pescara, Teramo
Molise 1 Campobasso
Puglia 2 Foggia, Bari

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Pneumatici

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.