Francia, Macron annuncia lockdown nazionale fino al 30 aprile

Mario D’Angelo

31/03/2021

31/03/2021 - 22:07

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Dopo un anno, la Francia chiude le scuole. Verranno estese e aggravate le misure già applicate a Parigi e in altri dipartimenti del nord del Paese.

Francia, Macron annuncia lockdown nazionale fino al 30 aprile

Tutta la Francia in lockdown per un mese. Lo ha annunciato Emmanuel Macron stesso , in un discorso alla tv in cui ha lanciato un appello alla “mobilitazione generale del mese di aprile”.

La novità di questa stretta è che per la prima volta, dopo un anno, la Francia chiuderà le scuole. Il governo di Parigi ha affrontato sempre più critiche per la decisione di averle sempre lasciate aperte.

Macron in TV annuncia nuovo lockdown nazionale

Non dobbiamo chiuderci dentro ma limitare i nostri contatti”, ha detto il capo di Stato. La pandemia in Francia viaggia a un ritmo di 40.000 nuovi casi al giorno. I pazienti in terapia intensiva hanno superato martedì quota 5.000, superando il picco dell’autunno scorso.

Macron annuncia l’estensione a tutta la Francia delle misure al momento in vigore in 19 dipartimenti. La stretta rimarrà in vigore per tutto il mese di aprile.

Il successo di questo mese di aprile e di questa strategia dipende da ognuno di noi, dal nostro spirito di responsabilità”, ha detto il presidente della Repubblica. “È così che potremo ricostruire questo percorso di speranza, quello che ci permetterà di ritrovare gradualmente una vita normale”, ha aggiunto.

La situazione nel Paese è aggravata soprattutto dalla saturazione delle terapie intensive, i cui posti occupati in alcune aree superano il 90%, e dalla diffusione della variante inglese, ha detto Macron.

A pesare, inoltre, è la lentezza della campagna vaccinale: al 29 marzo, la Francia ha somministrato una dose solo all’11,75% della popolazione adulta.

Cosa prevede il lockdown in Francia

Il lockdown prevede la chiusura di tutte le attività non essenziali e delle scuole a partire dal 3 aprile. Il coprifuoco inizia alle 19. La didattica a distanza sarà fino al 26 aprile, mentre le attività terranno la saracinesca abbassata fino al 30 del mese.

Vietati tutti gli spostamenti interregionali fino al 5 aprile senza motivi impellenti e divieto di spostarsi in un raggio superiore ai 20km dal proprio domicilio senza necessità. L’autocertificazione è obbligatoria per tutti gli spostamenti oltre i 10 km.

Argomenti

Iscriviti alla newsletter

Money Stories