Fortnite contro Apple: il video parodia 1984, Epic lancia #FreeFortnite

È guerra commerciale tra Epic Games e Apple: Fortnite risponde con un video parodia del celebre spot Apple 1984 e lancia l’hashtag ufficiale: #FreeFortnite.

Fortnite contro Apple: il video parodia 1984, Epic lancia #FreeFortnite

È guerra tra Fortnite e Apple: volano gli stracci tra Epic Games e Cupertino a causa della rimozione del popolare gioco da App Store.

La battaglia commerciale ha dato vita a una pronta risposta di Epic con un video parodia del celebre spot Apple 1984: il filmato riprende in tutto e per tutto la pubblicità che all’epoca lanciò la campagna per il Macintosh e vedeva la mela sfidare apertamente il monopolio di IBM.

Una situazione che oggi vede però Epic Games e Fortnite nei panni della resistenza a Apple: ecco perché.

Fortnite: il video parodia dello spot 1984 contro Apple

Dal 13 agosto Fortnite non è più disponibile nella sua versione mobile per iPhone e iPad: la rimozione dall’App Store ha ragioni prettamente commerciali che risiedono in una grossa percentuale sugli incassi degli acquisti in game.

Da regola, Apple impone a tutti gli sviluppatori un 30% fisso sui ricavi destinato alla compagnia. Un’imposizione che Epic ha provato ad aggirare attraverso Fortnite che, da solo, è capace di fruttare miliardi di dollari all’interno di quel solo 30%: insomma, tutti vogliono una fetta più grossa della torta, specie se quest’ultima piace a tutti.

Epic ha però agito di forza violando i termini e le condizioni dell’App Store e Apple ha fatto immediatamente scattare le misure previste da contratto rimuovendo l’app da iOS.

È l’inizio di una guerra fredda a sfondo economico. Su Fortnite ieri sera è apparso un filmato che prende in giro Apple attraverso una parodia del suo celebre spot, accompagnato dall’hashtag #FreeFortnite. Ecco il video:

#FreeFortnite: la guerra commerciale tra Epic Games e Apple

Il filmato lascia poco spazio all’interpretazione: oltre a essere una diretta parodia dello spot Apple nello schermo gigante, poi distrutto dal tipico giocatore di Fortnite, appare un uomo mela nei panni del Grande Fratello di Orwell. Segue poi una dichiarazione di intenti da parte di Epic Games e l’hashtag ufficiale che sancisce questo temporaneo divorzio.

Epic Games ha in mano un brand fortissimo, riconosciuto anche da colossi come Netflix come il vero rivale, e sa di poter forzare le regole e permettersi di dichiarare guerra anche a giganti come Apple. Fortnite vuole dimostrare di poter rinunciare a App Store, e ai ricavi da esso ottenuti. Sarà lo stesso per Apple? Lo sapremo nelle prossime settimane.

Argomenti:

Apple Fortnite

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories