Forex: sterlina-dollaro in calo, test Trump in arrivo. Cosa aspettarsi?

Il cambio sterlina-dollaro si avvia a chiudere una settimana ricca di volatilità e dalla possibile svolta rialzista: tutto dipende dal discorso odierno di Trump. Quali target?

Forex: sterlina-dollaro in calo, test Trump in arrivo. Cosa aspettarsi?

Il cambio sterlina-dollaro si spinge in ribasso a seguito delle deludenti vendite al dettaglio, dopo essersi mosso con convinzione oltre quota 1,23 sull’onda delle parole di martedì del primo ministro britannico, che sembra aver alleviato il peso che gravava sul pound.

Al momento il cambio sterlina-dollaro scambia con un ribasso di giornata dello 0.55% a quota 1.2266.

Il discorso di Theresa May ha causato il maggior movimento giornaliero dalla Brexit e ha fatto balzare il cambio GBP/USD da quota 1,202 fino a 1,241, massimo che ora è in fase di recupero dopo il ritracciamento degli ultimi due giorni.

La svolta rialzista della sterlina vede oggi però un importante test nel discorso inaugurale di Donald Trump, la cui influenza sui mercati raccoglie ancora molti scetticismi, ultimo dei quali quello di George Soros.

Dopo l’uscita degli ultimi dati sulle vendite al dettaglio britanniche, vediamo ora di capire la situazione in cui versa sterlina-dollaro e le prospettive per la chiusura della settimana.

Forex, sterlina-dollaro vola con May e ora attende Trump: possibile ritorno al ribasso?

Il cambio sterlina-dollaro sembrava condannato ad un nuovo inesorabile crollo quando all’apertura dello scorso lunedì si era ritrovato a registrare nuovi minimi nel post-Brexit.

Il cammino ribassista proseguiva con costanza, nonostante il periodo fiacco del biglietto verde, ma le prospettive si sono potenzialmente ribaltate dopo l’atteso discorso sulla Brexit tenuto dal primo ministro britannico lo scorso martedì.

La fiducia e la convinzione nelle parole di Theresa May hanno ridotto le pressioni ribassiste sul pound e rinviato a fine mese, con le prossime novità del parlamento, l’eventuale ritorno degli scetticismi, ad oggi momentaneamente messi da parte.

Il grande recupero di oltre 4 centesimi di sterlina-dollaro rischia però oggi di essere compromesso e tutto dipenderà dal discorso inaugurale di Trump.

Il nuovo presidente degli Stati Uniti rimane ancora una bella incognita per i mercati. Le attese sono tutte rivolte a capire quali sono i piani, soprattutto da un punto di vista fiscale, che il neo-eletto ha intenzione di attuare, dopo il silenzio che a questo riguardo è stato mantenuto nella sua ultima uscita.

Il mercato vuole i dettagli, vuole che ci sia chiarezza sulle prospettive di crescita economica sulle quali ha puntato fin dall’elezione di Trump e che sono state la base dei trend rialzisti dei mercati e del dollaro USA, ad oggi in attesa.

L’effetto su sterlina-dollaro sarà quindi importante perché rischia di compromettere il rialzo post-May, in caso di buone notizie da Trump, o di lanciare ancora più al rialzo l’andamento del cable, ora in un momento di breve lateralità:

Il ribasso odierno è dovuto principalmente ai dati sulle vendite al dettaglio di dicembre pubblicati in mattinata, molto al di sotto delle aspettative e che, come sempre, pesano in maniera particolare sulle spalle del Regno Unito.

In ogni caso GBP/USD rimane lanciato al rialzo dall’incredibile candela giornaliera di martedì e l’obiettivo rialzista principale rimane la resistenza a quota 1,250 e la trendline negativa in rosso.

Quest’ultima ha origine ancora prima della Brexit e una sua eventuale rottura rappresenterebbe un’importante svolta rialzista di medio periodo dopo il costante ribasso vissuto negli ultimi mesi.

Affinché ciò avvenga, tuttavia, sarà neccessario che Trump deluda nuovamente le esigenze del mercato non offrendo nessuna conferma all’ottimismo che ha generato dopo la sua elezione.

Se invece Trump dovesse soddisfare le aspettative e portare ad un nuovo rally del dollaro, il cambio GBP/USD rischia di amplificare il ribasso di giornata e di tornare al di sotto dei supporti a 1,225 e 1,220, e quindi verso la zona di minimi con tanta fatica abbandonata ad inizio settimana.

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.