Forex: dollaro ai massimi di 7 mesi grazie a Yellen e dati USA

Indice del dollaro USA ai massimi di 7 mesi. Gli ultimi commenti del presidente Fed Janet Yellen e la forza dei dati macro sostengono il rally.

Dollaro USA in forte salita ai massimi di 7 mesi contro le valute principali nel Forex nella sessione di lunedì. A spingere il rialzo del dollaro verde è il flusso oltre le attese degli ultimi dati macroeconomici, che rafforza lo scenario di aumento dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve entro la fine dell’anno. Anche gli ultimi commenti del presidente Fed Janet Yellen sostengono il rally del dollaro.

L’indice del dollaro USA al momento è in rialzo dello 0.1% a quota 98.122, dopo aver toccato i massimi di 7 mesi a 98.158, visti l’ultima volta il 10 marzo.
Il dollaro USA sale contro le valute principali: il cambio dollaro-yen segna un +0.4% a quota 104.110 mentre il cambio euro-dollaro si mantiene sui minimi di tre mesi a 1.0965.

Forex, dollaro USA: i motivi del recente rialzo

Il dollaro statunitense ha inaugurato un nuovo rialzo nella sessione di venerdì, con il dato sulle vendite al dettaglio e i prezzi alla produzione ben oltre le attese sul Calendario Economico - un forte segnale di ripresa nel terzo trimestre 2016 dopo una prima metà dell’anno poco entusiasmante sul fronte degli indicatori macroeconomici.

L’aumento dei rendimenti sui titoli di stato degli Stati Uniti venerdì, a seguito dei commenti del presidente Fed Yellen ha dato un ulteriore sostegno al dollaro. Il rendimento dei titoli a 30 anni hanno raggiunto un massimo di quattro mesi dopo che la Yellen ha suggerito che la Fed potrebbe lasciare che l’inflazione salga oltre il target fissato al 2%.

Venerdì Janet Yellen ha riferito inoltre che la Fed potrebbe dover gestire un’economia ad “alta pressione” al fine di invertire i danni dalla crisi finanziaria mondiale che ha inciso sulla produzione.
I commenti della Yellen non hanno affrontato questioni politiche immediate in modo diretto e non hanno cambiato la view prevalente di un rialzo dei tassi di interesse della Fed durante la riunione di politica monetaria di dicembre.

Il mercato continua a tenere d’occhio i rendimenti statunitensi per vedere quanto possano salire ancora e sostenere il rialzo del dollaro, come anche gli eventi di rischio in questa settimana appena iniziata per valutare la sostenibilità del movimento del biglietto verde.

La concentrazione del mercato questa settimana ruota attorno tre eventi: il PIL della Cina, la riunione della BCE - soprattutto a fronte delle recenti voci su un eventuale tapering - e l’ultimo dibattito tra i candidati alle elezioni presidenziali negli Stato Uniti.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO