Fintech Innovation: applicazioni Blockchain nel mercato degli Npl possibili

Per Roberto Nicastro, attivo come angel investor nel settore Fintech, le applicazioni della Blockchain al settore bancario sono molteplici. Money.it ha analizzato il pensiero dell’ex dg di UniCredit

Fintech Innovation: applicazioni Blockchain nel mercato degli Npl possibili

L’evento Fintech Innovation in programma oggi e domani (2-3 maggio) a Roma ha visto la partecipazione di un pubblico di tecnici e professionisti del mondo finanziario, giuridico e tecnologico. Impregnata sui temi del momento quali fintech, blockchain, algoritmi e criptovalute, la due giorni romana è stata aperta da una tavola rotonda che ha visto fra i protagonisti principali del dibattito il Dottor Roberto Nicastro, attivo come angel investor nel settore Fintech e fondatore del veicolo di investimento Rnk. Money.it, presente ad entrambe le giornate dell’evento, ha analizzato il pensiero del Dottor Nicastro rivolgendogli alcune domande sul tema delle interazioni fra Blockchain e settore bancario.

Fintech: i 3 pilastri dell’innovazione secondo Nicastro

Tra i temi centrali per il successo del Fintech in Italia Nicastro ha individuato tre pilastri:

  • la normativa Psd2;
  • il ruolo della cybersecurity;
  • la comunicazione.

Così Nicastro durante il suo intervento:

La Psd2, che negli Usa ci invidiano è una normativa rivoluzionaria e dirompente grazie alla sua capacità di mettere al centro le esigenze dell’utente. Vi è poi la necessità di mantenere alto il livello di attenzione sulla cybersecurity, dal momento che l’industria dei servizi finanziari si basa sul fatto che operare sul web con i dati dei clienti ti sia sicuro. Infine, la comunicazione che deve essere chiara perché Fintech vuol dire accessibilità e facilità per gli utenti finali

Ecco perché per Nicastro il Fintech altro non è che una grande opportunità per l’ecosistema del credito e della finanza italiana e un’opportunità di investimento anche per le banche: “spesso sviluppare l’innovazione in casa può essere sbagliato, come ha dimostrato il settore farmaceutico, mentre può essere un’opportunità importante collaborare con piccoli player specializzati su servizi specifici”.

Applicazioni Blockchain nel mercato degli Npl, perché no?

La tecnologia Blockchain promette di rivoluzionare anche il settore bancario. Si pensi che nell’ultimo anno sono state portate a termine per la prima volta importanti operazioni bancarie via blockchain, ad esempio la prima emissione obbligazionaria compiuta da Lombard Odier o il primo prestito realizzato da BBVA utilizzando i blocchi di una rete comune in cui non vi è un’autorità centrale incaricata di validare e registrare le transazioni. In quest’ottica abbiamo chiesto al dottor Nicastro se in futuro vi sarà possibilità che l’utilizzo della tecnologia Blockchain avvenga anche nel mercato dei Non performing loan.

Certamente è un campo d’applicazione possibile, sebbene lo ritengo uno user-case secondario. Mi spiego, siamo in una fase sperimentale e per ora i fronti principali di applicazione sono quelli dove sono possibili il maggior numero di transazioni e dunque quello dei pagamenti. Senza dubbio una volta trascorsa questa fase che ho definito sperimentale potremmo avere applicazioni sempre maggiori grazi alle economie di scopo create dal Fintech che permetteranno di supportare la riduzione dei costi di questi processi.

Iscriviti alla newsletter Fintech per ricevere le news su Tecnofinanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.