La fusione tra Fiat Chrysler e PSA aveva sollevato non pochi dubbi tra i sindacati italiani che temevano che alcuni progetti potessero essere spostati dall’Italia ad altri paesi. La cosa effettivamente sembrerebbe già essersi verificata. Infatti nelle scorse ore alcuni fornitori italiani di Fiat Chrysler hanno ricevuto una lettera in inglese dove vengono avvisati dal gruppo italo americano di cessare immediatamente ogni attività di ricerca, sviluppo e produzione relativi alla futura produzione di una piattaforma di segmento B per auto di Fiat e Lancia.

Primo scippo di PSA all’Italia: la futura piattaforma di Fiat e Lancia sarà made in France

Questo in quanto le future auto di Fiat e Lancia, che saranno costruite nella fabbrica polacca di FCA a Tychy, non utilizzeranno più un pianale prodotto in Italia come avvenuto fino ad ora ma una piattaforma del gruppo PSA. Questo significa che pianale, sospensioni, impianti di scarico, gruppi motopropulsori, architettura elettronica saranno tutte Made in France

Fiat Chrysler ha dunque ufficializzato quello che da tempo si sospettava e cioè che dopo la fusione con PSA e la nascita del gruppo Stellantis le auto di segmento B di Fiat e Lancia ma anche di altri marchi utilizzeranno la piattaforma CMP del gruppo francese che può venire utilizzata sia per vetture a combustione, che ibride ed elettriche al 100 per cento. Questa tecnologia viene già utilizzata su auto del calibro di Opel Corsa, Peugeot 208 e Citroen C3

Ricordiamo che FCA a Tychy in futuro dovrebbe produrre la nuova Lancia Ypsilon, la futura Fiat 500 a 4 porte e forse anche il B-SUV di Jeep, che in un primo momento sembrava potesse venire prodotto in Italia ma che molto probabilmente invece sarà costruito proprio in Polonia.

Non si esclude che sempre a Tychy in futuro possano arrivare nuovi modelli come ad esempio il futuro B-SUV di Lancia. Questo modello sebbene non sia stato ancora ufficializzato sembra molto probabile. Infine ricordiamo che sulla piattaforma CMP dovrebbe venire prodotto anche il futuro Alfa Romeo B-SUV che però sarà prodotto in Italia.