Negli Stati Uniti, il report di vendita pubblicato da Fiat Chrysler per quanto riguarda il terzo trimestre del 2020 ha rivelato una sorpresa: sono state vendute due nuove Dodge Viper.

Si tratta di una vera e propria sorpresa in quanto la produzione della muscle car del marchio nord americano è terminata tre anni fa, nel 2017. L’ultima unità a lasciare la linea di produzione è stata addirittura messa all’asta da Fiat Chrysler per un milione di dollari.

Fiat Chrysler ha venduto due Dodge Viper nel terzo trimestre del 2020

Tra l’altro la Dodge Viper non è la prima volta che registra vendite anche molto tempo dopo la sua uscita di scena. Infatti il celebre modello di Fiat Chrysler nel 2018 ha venduto 19 unità e nel 2019 cinque unità.

In tanti si domandano come è potuta accadere una cosa simile. Le possibilità sono due: o si tratta di auto così sfortunate da non riuscire a trovare un acquirente dopo tutto questo tempo, oppure semplicemente sono stati i punti vendita a tenerle apposta, sperando che la Dodge Viper aumentasse il suo valore.

Al momento è impossibile sapere cosa abbia motivato la vendita di queste due unità e quale fosse il loro prezzo, ma d’altra parte fa piacere sapere che queste Dodge Viper abbiano finalmente trovato una ’casa’ e possano essere finalmente apprezzate da qualcuno.

Del resto parliamo di una vettura che in Nord America negli scorsi decenni è stata molto amata. Dodge Viper rimane una delle auto sportive americane di maggior successo di tutti i tempi, con un carattere forte. La coupé biposto di Fiat Chrysler si caratterizzava per le sue forme muscolose e per il suo enorme motore, una sorta di muscle car esasperata.

Sotto il suo lungo cofano non c’è mai stato altro motore che un V10 aspirato, che è partito con una cilindrata «modesta» di 8,0 e ha concluso la sua carriera di 25 anni, distribuiti su tre generazioni, con 8,4 l. Inoltre, la potenza a seconda della versione andava da 400 CV a 649 CV.