Express Certificate: Leonteq emette un nuovo Certificate Worst of su Tesla e Volkswagen

Ha esordito quest’oggi sul mercato EuroTLX un nuovo Certificato d’investimento emesso da Leonteq. Il prodotto permette di ottenere un rendimento mensile e di scadere anticipatamente. Nell’articolo tutti i dettagli

Express Certificate: Leonteq emette un nuovo Certificate Worst of su Tesla e Volkswagen

Il 2018 di Leonteq Securities prosegue all’insegna del dinamismo. Dopo lo sbarco in Italia con i suoi certificati d’investimento nel corso del 2017, l’emittente svizzera ha quotato quest’oggi sul segmento Cert-X del mercato EuroTLX un nuovo Express Certificate Worst of che ne va a rafforzare la già ampia gamma di prodotto presente sul mercato italiano.

Il nuovo Certificate offerto dalla casa svizzera replica le performance dei titoli azionari di Tesla e Volkswagen. Salvo la possibilità che i Certificate scadano anticipatamente grazie all’opzione Autocallable inserita nella struttura del prodotto, la data di scadenza finale del Certificate è stata fissata il 6 aprile 2021. Il 29 marzo 2021 sarà invece l’ultimo giorno in cui sarà possibile negoziare lo strumento sul mercato secondario. E giorno in cui l’emittente rileverà alla chiusura delle contrattazioni i prezzi di riferimento finale dei sottostanti. Il prezzo di emissione dell’Express Certificate di Leonteq, identificato dal codice ISIN CH0402355868, è di 1.000 euro.

L’emissione si caratterizza per la possibilità offerta agli investitori di ottenere una cedola condizionata mensile dell’1% nel corso dei tre anni di vita degli strumenti. Qualora l’investitore ottenga ogni mese il suo coupon, il rendimento annualizzato lordo sarebbe pari al 12%.

Le caratteristiche tecniche dell’Express Certificate di Leonteq Securities

La peculiarità più interessante di questo Certificate è nella possibilità data all’investitore di ottenere ogni mese un coupon dell’1% sul prezzo nominale del Certificato qualora le quotazioni dell’azione con la performance peggiore tra i due titoli azionari che compongono il basket valga almeno il 65% del prezzo di riferimento rilevato il 28 marzo scorso. La prima data di rilevazione si avrà il prossimo 30 aprile, con eventuale pagamento del coupon il 4 maggio 2018.

Un’altra caratteristica di questo strumento è la possibilità di scadere anticipatamente dalla sesta data di rilevazione, fissata per il 1° ottobre 2018, qualora il valore di quotazione del peggiore tra i titoli Tesla e Volkswagen valga almeno il 100% del valore nominale rilevato lo scorso 28 marzo.

Interessante notare che l’opzione autocallable, così come è stata strutturata da Leonteq, prevede che le possibilità che il Certificate scada anticipatamente aumentino con il passare del tempo. Infatti, la struttura dell’Express Certificate quotato oggi prevede che nel corso della vita dello strumento il livello di scadenza anticipata scenda dal 100% del prezzo di riferimento iniziale, valido dal sesto mese di vita del Certificate per le prime 10 rilevazioni, al 95% delle successive 10 (dal 19 luglio 2019 al 29 aprile 2020) per poi scendere ancora al 90% delle ultime rilevazioni fino a scadenza (dal 29 maggio 2020 al 29 marzo 2021).

Dal punto di vista dell’investitore, la possibilità di incassare mensilmente un coupon dell’1% rende questa tipologia di strumento adatta ad un profilo alla ricerca di un flusso cedolare costante, mentre invece l’opzione autocallable si sposa con l’esigenza di chi desidera ruotare i propri investimenti con maggior velocità.

Da non trascurare un altro elemento che caratterizza questa nuova emissione di Cerificate: l’effetto memoria cui sono soggetti i Coupon. Ciò significa che qualora il Certificate non dovesse pagare la cedola in una o più date di osservazione, questo potrebbe essere comunque corrisposto nel momento in cui la condizione per il pagamento dovesse essere rispettata nuovamente nelle date di osservazione successive.

Ad esempio, se a una data di rilevazione mensile il valore del peggiore dei sottostanti del basket dovesse valere meno del 65% del prezzo rilevato in fase di emissione, l’Express Certificate Worst of non pagherebbe il coupon.

Grazie all’opzione memoria, l’investitore potrà tuttavia ottenere il pagamento del o dei coupon precedentemente non pagati qualora a una delle date di rilevazione successive il peggiore sottostante del basket valesse almeno il 65% del prezzo rilevato alla chiusura delle contrattazioni del 28 marzo 2018.

A scadenza, dunque il 6 aprile del 2021, qualora l’Express Certificate Worst of di Leonteq su Tesla e Volkswagen rispetti tutte le condizioni richiamate in precedenza, l’investitore riceverà il pagamento dell’ultima cedola (e le eventuali cedole non pagate nelle date di valutazione precedenti) più il rimborso del valore nominale qualora sia rispettata la condizione a scadenza finale che prevede che il valore di quotazione del peggiore tra i titoli Tesla e Volkswagen valga almeno il 65% del valore nominale rilevato il 28 marzo 2018.

Nel caso in cui il valore del sottostante con peggior performance fosse inferiore del 65% del fixing inziale ma superiore al 50% il certificate rimborserebbe il valore nominale, senza alcuna cedola. Se invece l’Evento Barriera dovesse verificarsi, il rimborso del prodotto dipenderà dal valore del sottostante (Tesla o Volkswagen) con il rendimento peggiore (clausola Worst Of).

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Leonteq

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.