Eurovision 2022 a Torino: le date, i conduttori, i cantanti in gara e quanto costano i biglietti

Stefano Rizzuti

09/05/2022

09/05/2022 - 12:58

condividi

Dal 10 al 14 maggio si tiene a Torino l’Eurovision Song Contest, ecco tutto ciò che serve sapere: quanto costano i biglietti, gli orari, i conduttori, i cantanti in gara, gli ospiti e il regolamento.

Eurovision 2022 a Torino: le date, i conduttori, i cantanti in gara e quanto costano i biglietti

L’Eurovision song contest 2022 è arrivato: l’edizione di quest’anno si tiene a Torino dal 10 al 14 maggio. Dopo la vittoria dei Maneksin l’Italia ha scelto il capoluogo piemontese per ospitare il festival musicale europeo: a occuparsi della messa in onda sarà la Rai.

L’Eurovision song contest è una kermesse musicale che viene vista da centinaia di milioni di spettatori in tutto il mondo: lo scorso anno è stata superata la cifra dei 190 milioni di persone allo schermo tra tv e online. E quest’anno il festival è tornato in Italia.

Torino si era candidata la scorsa estate per ospitare l’Eurovision su iniziativa dell’allora sindaca Chiara Appendino. Le altre città finaliste sono state: Bologna, Milano, Pesaro e Rimini. L’Eurovision torna a essere ospitato dall’Italia dopo oltre 30 anni grazie alla vittoria dei Maneskin del 2021.

Vediamo quanto costano i biglietti per assistere allo spettacolo dal vivo e quando sarà possibile acquistarli, ma anche chi sono i conduttori, chi rappresenterà l’Italia, come funziona la competizione e tutti i cantanti in gara.

Eurovision 2022, perché è stata scelta Torino

A spiegare la decisione di ospitare l’Eurovision 2022 a Torino è stato Martin Osterdahl, supervisore esecutivo dell’Eurovision Song Contest. La città è stata ritenuta particolarmente adatta sia per l’ospitalità che per le strutture a disposizione. Osterdahl ricorda come le Olimpiadi invernali del 2006 abbiano mostrato l’adeguatezza del PalaOlimpico, in cui si terrà l’Eurovision, per ospitare un evento globale. Torino è inoltre sedi di altri importanti eventi internazionali come nel caso delle Atp finals di tennis. Finora in Italia l’Eurovision era stato ospitato solamente a Napoli nel 1965 e a Roma nel 1991.

Le date dell’Eurovision 2022 a Torino

L’Eurovision Song Contest 2022 si tiene nel mese di maggio. Le due semifinali sono previste per il 10 e il 12 maggio mentre la finale è sabato 14 maggio 2022. Inoltre ci sono varie sessioni di prove a cui potranno assistere anche gli spettatori. L’evento sarà organizzato dalla Rai insieme all’European Broadcasting Union.

Eurovision 2022: conduttori

La 66esima edizione dell’Eurovision si terrà al Pala Alpitour di Torino, ecco le date:

  • Prima semifinale martedì 10 maggio;
  • Seconda semifinale giovedì 12 maggio;
  • Finale sabato 14 maggio.

I conduttori dell’evento musicale saranno Alessandro Cattelan, Mika e Laura Pausini.

I cantanti in gara all’Eurovision 2022

L’Italia sarà rappresentata dai vincitori del Festival di Sanremo 2022, Mahmood e Blanco. Per San Marino ci sarà in gara un altro cantante italiano: Achille Lauro. Ecco, invece, quali saranno tutti i cantanti in gara:

  • Albania: Ronela Hajati - Sekret
  • Armenia: Rosa Linn - No song yet
  • Australia: Sheldon Riley - Not the same
  • Austria: Lumix feat. Pia Maria - Halo
  • Azerbaijan: Nadir Rustamli - No song yet
  • Belgio: Jérémie Makes - Miss you
  • Bulgaria: Intelligent Music Project - Intention
  • Croazia: Mia Dimsic - Guilty pleasure
  • Cipro: Andromache - Ela
  • Danimarca: Reddi - The Show
  • Estonia: Stefan - Hope
  • Finlandia: The Rasmus - Jezebel
  • Francia: Alvan & Ahez - Fules
  • Georgia: Circus Mircus - Lock me in
  • Germania: Malik Harris - Rockstars
  • Grecia: Amanda Georgiadi Tenfjord - Die together
  • Islanda: Sigga, Beta and Elìn - Meo haekkandi sol
  • Irlanda: Brooke - That’s rich
  • Israele: Michael Ben David - I.M
  • Italia: Mahmood & Blanco - Brividi
  • Lettonia: Citi Zeni - Eat your salad
  • Lituania: Monika Liu - Sentimental
  • Macedonia del Nord: Andrea - Circles
  • Malta: Emma Muscat - I am what I am
  • Moldavia: Zdob Si Zdub & Fratii Advahov - Trenuletul
  • Montenegro: Vladana - Breathe
  • Norvegia: Subwoolfer - Give that wolf a banana
  • Paesi Bassi: S10 - De diepte
  • Polonia: Ochamn - River
  • Portogallo: Maro - Saudade saudade
  • Regno Unito: Sam Ryder - Space man
  • Repubblica Ceca: We Are Domi - Lights off
  • Romania: Wrs - Llamame
  • San Marino: Achille Lauro - Stripper
  • Serbia: Konstrakta - In corpore sano
  • Slovenia: Lps - Disko
  • Spagna: Chanel - SloMo
  • Svezia: Cornelia Jakobs - Hold me closer
  • Svizzera: Marius Bear - Boys do cry
  • Ucraina: Kalush Orchestra - Stefania.

Le serate dell’Eurovision e la conduzione in Italia

In Italia la conduzione dell’evento sarà affidata a Gabriele Corsi, Cristiano Malgioglio e Carolina di Domenico. Per quanto riguarda gli ospiti, nella semifinale di martedì ci saranno Dardust, Benny Benassi, Sophie and the Giants, la direttrice d’orchestra Sylvia Catasta e Diodato. Nella semifinale di giovedì si esibirà Il Volo e ci sarà anche un duetto tra Mika e Laura Pausini. Nella finale sono attesi i Måneskin (vincitori uscenti) e Gigliola Cinquetti.

Eurovision, il regolamento e il sistema di voto

Alle due semifinali partecipano tutti i Paesi tranne i Big 5, già qualificati alla finale: si tratta di Regno Unito, Germania, Francia, Spagna e Italia. Le prime 10 di ogni semifinale accedono alla finale insieme ai Big 5.

Il regolamento dell’Eurovision prevede che ogni nazione abbia due giurie: il 50% dei voti dipende dagli esperti e un altro 50% dal televoto. Durante la finale vengono prima forniti i risultati delle giurie d’esperti, a cui poi si sommano quelli del televoto. In entrambi i casi le giurie danno 12 punti alla canzone preferita, 10 alla seconda, 8 alla terza, 7 alla quarta e così via fino alla decima (1 punto).

Quanto costa organizzare l’Eurovision

Il costo dell’organizzazione dell’Eurovision è variabile e dipende da molti fattori, a partire dalla struttura utilizzata per ospitarlo (se già esistente o da costruire). Le ultime edizioni sono costate tra i 20 e i 27 milioni di euro. Ma con delle eccezioni come quella della Svezia del 2016: in quel caso sono bastati poco più di 15 milioni. L’edizione 2014 a Copenaghen costò alla Danimarca oltre 40 milioni.

Si tratta di costi simili a quelli del Festival di Sanremo. Va considerato che l’indotto potenziale è altissimo raggiungendo circa 200 milioni di spettatori. Eventi di questo genere finiscono per avere più entrate che costi e inoltre va considerato l’indotto indiretto per albergatori, ristoranti e in generale per tutto il settore del turismo.

Quanto costano i biglietti dell’Eurovision

Per l’edizione del 2022 le informazioni sul costo dei biglietti sono state rilasciate poco prima della messa in vendita, che è partita giovedì 7 aprile alle ore 10 ed è disponibile solo su Ticketone. I biglietti sono stati esauriti quasi subito e sono rimasti, per il momento, solo quelli per i tre Family Show (10, 12 e 14 maggio).

Ogni persona che acquista i biglietti potrà prenotare al massimo quattro ticket per ogni spettacolo e deve poi scegliere se stamparlo a casa, ricorrere all’e-ticket (un qr code da salvare sul proprio dispositivo mobile) o riceverlo tramite corriere.

Eurovision, il prezzo dei biglietti delle semifinali

Per le semifinali i biglietti in vendita sono quelli del Jury Show, del Family Show (entrambi non trasmessi in tv) e del Live Show. Vediamo i prezzi.

Prima semifinale - Jury Show lunedì 9 maggio alle 21:

  • Anello 1 – cat 1: €100
  • Anello 1 – cat 2: €70
  • Anello 2 – cat 1: €50
  • Anello 2 – cat 2: €30
  • Anello 1 – visibilità ridotta: €20

Prima semifinale - Family Show martedì 10 maggio alle 15:

  • Anello 1 – cat 1: €100
  • Anello 1 – cat 2: €70
  • Anello 2 – cat 1: €50
  • Anello 2 – cat 2: €30
  • Anello 1 – visibilità ridotta: €20

Prima semifinale - Live TV Show martedì 10 May alle 21:

  • Anello 1 – cat 1: €250
  • Anello 1 – cat 2: €200
  • Anello 2 – cat 1: €150
  • Anello 2 – cat 2: €100
  • Anello 1 – visibilità ridotta: €80

Seconda semifinale - Jury Show mercoledì 11 maggio alle 21:

  • Anello 1 – cat 1: €100
  • Anello 1 – cat 2: €70
  • Anello 2 – cat 1: €50
  • Anello 2 – cat 2: €30
  • Anello 1 – visibilità ridotta: €20

Seconda semifinale - Family Show giovedì 12 maggio alle 15:

  • Anello 1 – cat 1: €100
  • Anello 1 – cat 2: €70
  • Anello 2 – cat 1: €50
  • Anello 2 – cat 2: €30
  • Anello 1 – visibilità ridotta: €20

Seconda semifinale - Live TV Show giovedì 12 maggio alle 15:

  • Anello 1 – cat 1: €250
  • Anello 1 – cat 2: €200
  • Anello 2 – cat 1: €150
  • Anello 2 – cat 2: €100
  • Anello 1 – visibilità ridotta: €80

Quanto costano i biglietti delle finali dell’Eurovision

I prezzi dei biglietti delle finali sono, ovviamente, più alti. Per il Jury show parliamo di 50-70 euro per il secondo livello e 100-150 per il primo. Per il Family show il costo è lo stesso. Infine il Live show ha un costo di 200-250 euro per il secondo livello e di 300-350 per il primo livello: prezzi più alti (fino a 100 euro in più) della scorsa edizione a Rotterdam.

Finale - Jury Show venerdì 13 maggio alle 21:

  • Anello 1 – cat 1: €150
  • Anello 1 – cat 2: €100
  • Anello 2 – cat 1: €70
  • Anello 2 – cat 2: €50
  • Anello 1 – visibilità ridotta: €40

Finale - Family Show sabato 14 marzo alle 13.30:

  • Anello 1 – cat 1: €150
  • Anello 1 – cat 2: €100
  • Anello 2 – cat 1: €70
  • Anello 2 – cat 2: €50
  • Anello 1 – visibilità ridotta: €40

Finale - Live TV Show sabato 14 marzo alle 21:

  • Anello 1 – cat 1: €350
  • Anello 1 – cat 2: €300
  • Anello 2 – cat 1: €250
  • Anello 2 – cat 2: €200
  • Anello 1 – visibilità ridotta: €150

Argomenti

# Rai
# musica
# Torino

Iscriviti a Money.it