Equity crowdfunding Italia 2020: come è andato il mercato

2 febbraio 2021 - 17:00 |
2 febbraio 2021 - 17:01 |

Nel 2020 l’equity crowdfunding in Italia ha raccolto . Il coronavirus non ha arrestato la crescita del settore ma aperto la strada a nuove tendenze e opportunità.

Equity crowdfunding Italia 2020: come è andato il mercato

L’equity crowdfunding in Italia continua la sua ascesa, nonostante la crisi del coronavirus. A fotografare lo stato del settore è Starteed, società di consulenza specializzata in campagne e piattaforme di crowdfunding, che come ogni anno di questi tempi realizza il report sul Crowdfunding in Italia.

L’indagine rivela che nel 2020, nonostante la crisi dovuta all’emergenza pandemica, il crowdfunding - ossia il finanziamento collettivo tramite piattaforme online - si è dimostrato uno strumento resiliente e pronto a colmare i gap ancora esistenti tra economia reale e canali di finanziamento tradizionali.

L’equity crowdfunding, che consiste nel finanziare un progetto di una società in cambio di quote di partecipazione, ha subito inizialmente gli effetti del Covid sul mercato, per poi riprendersi a metà anno anche grazie alla spinta data dal crowdfunding immobiliare e dai veicoli di investimento che hanno mitigato i rischi di investire in singole startup.

Equity crowdfunding Italia, dal 2015 raccolti oltre 250 milioni €

Stando ai dati raccolti, nel 2020 le campagne di crowdfunding in Italia (Donation & Reward, Equity e Lending) hanno raccolto 333.077.587 €. Nel dettaglio l’equity, con una raccolta totale annua che si attesta sui 122.468.132 €, ha contribuito per il 37% allo stato di salute del settore.

Rispetto al periodo precedente il comparto equity italiano ha registrato una crescita del 95% nel 2020, totalizzando in appena un anno quasi la metà della somma raccolta dal 2014-2015.

Si tratta di un’ottima notizia per l’intero settore, che non sembra aver risentito in modo significativo degli effetti della pandemia.

Le piattaforme che hanno raccolto di più

Il report evidenzia che più dell’80% della raccolta del 2020 è rappresentato da 7 piattaforme in Italia. La top 5 delle piattaforme di equity crowdfunding che hanno raccolto di più nel 2020 è formata da:

  1. Opstart - 22.800.870 euro
  2. Crowdfundme - 17.540.000 euro
  3. Walliance - 14.329.053 euro
  4. Mamacrowd - 14.058.538 euro
  5. Backtowork24 - 13.533.963 euro

Seguono Concrete Investing, con 12 milioni e 800 mila euro, e Two Hundred con quasi 4 milioni e 700 mila euro raccolti solo nel 2020.

Solo per citarne due, CrowdFundMe ha aumentato i volumi del 144%, stando a quanto affermato dal Ceo Tommaso Baldissera Pacchetti, e anche Mamacrowd ha registrato ottimi risultati. Pensiamo alla campagna di Yakkyofy, la startup che ha rivoluzionato il mondo dell’ecommerce con il metodo del dropshipping che ha raccolto quasi 500mila euro; a EZ Lab, PMI innovativa specializzata in blockchain per l’agroalimentare, con più di 740mila euro di capitali investiti, o ancora Orapesce, la piattaforma digitale per l’acquisto online e la consegna a domicilio di pesce fresco italiano, che ha raccolto quasi 400mila euro.

Insomma, appare chiaro che la pandemia abbia aperto nuove opportunità di investimento nell’economia reale attraverso il digitale. Non resta che scoprire come sarà andato il mercato dell’equity crowdfunding italiano alla fine del 2020.

Le nuove tendenze

Secondo i dati condivisi da EdiBeez srl in occasione dell’ultima Milano Finanza Digital Week, nei primi 9 mesi del 2020 sono emerse alcune tendenze degne di nota:

  • è diminuito il numero medio di partecipanti alle campagne, passato da 137 a 119, ma è aumentata la somma investita (l’investimento medio è passato da 3300 a 4700 euro);
  • è aumentata la dimensione media delle campagne, passata da 435 a 560 mila euro, ed è cresciuto il peso delle campagne sopra i 500mila euro, che hanno raccolto più di 42 milioni contro i 321.500 del 2019;
  • sono cresciuti i veicoli di investimenti, dato dovuto probabilmente al fatto che le persone sono meno propense al rischio e più interessate alle possibilità di diversificazione;
  • è cresciuto soprattutto il crowdfunding immobiliare. Come riporta il 5° report sul crowdinvesting del Politecnico di Milano, nei primi sei mesi del 2020 il settore ha raggiunto un valore di circa 908 milioni di euro, di cui 159 milioni investiti attraverso i portali equity e 749 milioni attraverso i portali lending.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories