Enel: rebranding per Eletropaulo

Avviato il processo di integrazione della società brasiliana nel gruppo italiano, dopo l’acquisizione del giugno scorso.

Enel: rebranding per Eletropaulo

Era lo scorso mese di giugno quando Enel si aggiudicava il controllo di Eletropaulo, battendo la competitor spagnola Iberdrola.

Oggi, a distanza di sei mesi da quella operazione che ha permesso al gruppo italiano di rafforzarsi in Brasile divenendo primo operatore nel Paese sudamericano, la società acquisita cambia nome e diventa Enel Distribuicao Sao Paulo.

Prende, dunque, il via ufficialmente il processo di integrazione della nuova azienda brasiliana nel gruppo italiano.

Intanto, il titolo Enel si muove timidamente a Piazza Affari e al momento della scrittura le azioni vengono scambiate poco sotto la parità a 4,791 euro con una flessione dello 0,48%.

Rafforzarsi in Brasile

Enel ha creduto nell’impresa e ha investito per assicurarsi una presenza sempre più solida in Brasile. Grazie all’acquisizione di Eletropaulo, da oggi ribattezzata Enel Distribuicao Sao Paulo, il gruppo italiano si è rafforzato nel Paese del Sud America dove punta a crescere ulteriormente.

Il Brasile, d’altronde, non è un mercato qualsiasi, ma rappresenta per Enel il secondo bacino di utenti finali dopo l’Italia. Grazie all’operazione di acquisizione del giugno scorso, l’utility ha ampliato la propria customer base raggiungendo i 17 milioni nell’intero stato e divenendo così il maggiore operatore privato del settori sia in termini di clienti che di fatturato.

Ma non è finita, perché la strategia aziendale in Brasile è solo all’inizio.

Gli investimenti in Distribuicao Sao Paulo

Che Enel voglia continuare a investire in Brasile è chiaro, è scritto nel piano strategico 2019-2021 presentato a fine novembre e lo conferma Nicola Cotugno, direttore generale di Enel nel Paese:

“A San Paolo, lavoreremo per consolidare l’integrazione del distributore al Gruppo Enel, al fine di migliorare la qualità del servizio, adottando le più avanzate tecnologie di rete di distribuzione”.

Per questa ragione, nei prossimi tre anni, il gruppo italiano intende investire 3,1 miliardi di real brasiliani in Distribuicao Sao Paulo, soldi che saranno finalizzati anche alla installazione di apparecchiature e sistemi di controllo a distanza che consentono il monitoraggio e la gestione in tempo reale delle reti, aumentando efficienza e affidabilità.

Anche Enel X in Brasile

Secondo quanto annunciato dal gruppo italiano, la presenza di Enel in Brasile sarà rafforzata anche grazie alla presenza di Enel X nello Stato di Sao Paulo.

L’apertura del primo ufficio della divisione dedicata ai prodotti innovativi e alle soluzioni digitali è attesa nel primo trimestre del prossimo anno.

La sede brasiliana di Enel X offrirà nuovi prodotti e servizi, tra i quali quelli di smart lighting destinati alle città, soluzioni intelligenti per utenti domestici, progetti di efficienza energetica per le industrie oltre a soluzioni per la mobilità elettrica

Argomenti:

Brasile Italia Enel

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories