Elezioni regionali Puglia sul voto disgiunto: botta e risposta tra Emiliano e Laricchia

Emiliano chiede aiuto agli elettori del M5S per sconfiggere Fitto, sarà accolto da quest’ultimi l’appello dell’attuale presidente PD della Puglia? La replica della candidata Laricchia sulla richiesta di voto disgiunto.

Elezioni regionali Puglia sul voto disgiunto: botta e risposta tra Emiliano e Laricchia

E’ possibile votare per le elezioni regionali in Puglia, il 20 e 21 settembre 2020. L’attuale governatore PD, Michele Emiliano, ha invitato più volte il M5S a trovare un’alleanza per contrastare al meglio lo sfidante di centrodestra, Raffaele Fitto, esponente di Fratelli d’Italia, appoggiato anche da Forza Italia e Lega. Il suo appello è stato vano, nonostante anche il Premier Conte si fosse espresso in tal senso.

Volendo dare uno sguardo agli ultimi sondaggi elettorali per l’elezione del presidente nella regione Puglia, le intenzioni di voto ai candidati dell’istituto Tecnè, su interviste realizzate il 28 agosto 2020, hanno indicato il sorpasso di Fitto su Emiliano. Il candidato del centrodestra è stimato tra il 39% e il 43% dei consensi, lo sfidante di centrosinistra, privo dell’appoggio di Azione e Italia Viva, è collocato tra il 36% e il 40%. La percentuale degli indecisi e astenuti è altissima, stimata al 49%.

L’appello di Michele Emiliano

Probabilmente, è per questo motivo che Michele Emiliano, consapevole di una sconfitta dietro l’angolo, ha invitato gli elettori del Movimento 5 Stelle ad avvalersi del voto disgiunto, promettendo, in caso di conferma alla carica di governatore in Puglia, di voler trovare una politica comune con il M5S per risolvere i problemi della regione.

Si ricorda, che è possibile effettuare per le elezioni regionali Puglia, il voto disgiunto, che consiste nella possibilità di esprimere un doppio voto: uno per il partito e l’altro per il candidato presidente che può essere diverso dal partito che si è scelto di votare.

Michele Emiliano chiede per l’appunto una scelta da parte degli elettori del Movimento 5 Stelle che possa aiutarlo a sconfiggere Fitto, tirando in ballo anche un voto utile per la salvaguardia del governo Conte bis.

La replica di Antonella Laricchia

La risposta di Antonella Laricchia M5S non si fa attendere. La candidata rivale alla presidenza della regione Puglia sostiene che lei avrà i consensi di coloro che non vogliono la conferma di Emiliano, tantomeno l’elezione di Fitto. Laricchia si considera il nuovo, accusando l’attuale governatore di aver combinato dei disastri nel corso della sua presidenza e di avere esponenti di destra nelle 15 liste che lo sostengono.

La candidata del M5S non sembra avere alcuna intenzione di sostenere il voto disgiunto chiesto da Emiliano, l’unica alleanza che ritiene possibile è con la società civile. Molte delle sue accuse sono rivolte ad entrambi i candidati, sia Fitto che Emiliano avrebbero applicato dei tagli che hanno fortemente danneggiato la Puglia.

Secondo tutti i sondaggi elettorali recenti, Antonella Laricchia non ha alcuna possibilità di essere eletta, ma nonostante ciò, la candidata del Movimento 5 Stelle non ha raccolto alcun appello espresso da Emiliano. Ma cosa ne penseranno i suoi elettori?

Non è da escludere che una parte degli elettori Cinquestelle possa raccogliere, invece, l’invito di Michele Emiliano, anche solo per il fatto di evitare una vittoria di Raffaele Fitto, sempre che sia convinta che per la loro candidata non c’è alcuna speranza di vittoria.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories