Chi può votare alle elezioni europee?

Chi può votare alle elezioni europee? Ecco una guida su chi e come può votare per scegliere i membri del Parlamento europeo alle elezioni europee 2019.

Chi può votare alle elezioni europee?

Chi può votare alle elezioni europee 2019?

Manca poco alle Elezioni europee 2019 con le quali i cittadini dell’Ue andranno a scegliere 73 membri del Parlamento europeo in carica per i prossimi 5 anni. Ma chi può esercitare il diritto di voto in Italia?

Per le elezioni europee non sono previste regole differenti: possono votare tutti i cittadini italiani che hanno compiuto il 18° anno di età.

La votazione deve avvenire presso il proprio seggio (indicato nella tessera elettorale) nel giorno 26 maggio 2019, dalle ore 07:00 alle 23:00.

Per votare occorrono tessera elettorale e documento di identità, o altro documento ad esso equipollente.

Elezioni europee 2019: chi può votare?

Alle elezioni europee 2019 possono votare tutti i cittadini italiani che hanno compiuto il 18° anno di età e sono iscritti nelle liste elettorali del proprio Comune. Possono votare dall’Italia anche i cittadini degli altri Paesi europei che hanno ottenuto l’iscrizione nella lista elettorale apposita del Comune dove hanno la residenza, a seguito di formale richiesta.

Per votare, i cittadini con diritto di voto devono recarsi al seggio elettorale di iscrizione che corrisponde alla sezione relativa al luogo di residenza. Le informazioni riguardo la sezione, il numero e l’indirizzo del seggio elettorale sono scritti sullatessera elettorale.

Al momento del voto, l’elettore deve mostrare sia la tessera elettorale che la carta di identità o altro documento ad essa equipollente (quali sono i documenti equipollenti?).

In caso di cambio di residenza, si consiglia di verificare in anticipo la corretta registrazione della variazione presso il Comune e il relativo cambiamento di seggio elettorale.

In caso di deterioramento, smarrimento o furto della tessera elettorale, è necessario recarsi presso l’Ufficio elettorale del Comune di residenza e chiederne un duplicato. Se, invece, sulla tessera elettorale non ci sono più spazi disponibili per apporre nuovi timbri, l’Ufficio ne rilascia una nuova.

Elezioni europee 2019: sei cittadino di un Paese membro dell’Ue e vuoi votare dall’Italia

Chi ha la cittadinanza in uno Stato membro dell’Unione europea ma si trova in Italia per motivi di studio, lavoro o altro, può votare alle elezioni europee 2019 dall’Italia purché segua un determinato iter.

Per votare dall’Italia è necessario manifestare questa volontà entro il 90° giorno antecedente la data fissata per le elezioni -26 maggio 2019- ovvero entro il 25 febbraio 2019. Per farlo occorre presentare apposita richiesta al Sindaco del Comune italiano di residenza ed ottenere l’iscrizione nella lista elettorale aggiunta.

Elezioni europee 2019: il voto dall’estero

I cittadini italiani che hanno compiuto il 18° anno di età, risiedono in un Paese dell’Unione europea e vogliono votare per l’elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia, possono farlo nelle sezioni elettorali istituite ad hoc nei consolati italiani, istituti di cultura, scuole italiane che si trovano in quel Paese. Stessa cosa vale per gli italiani che si trovano all’estero per motivi di studio o lavoro e per i loro familiari conviventi.

Per esercitare il diritto di voto è necessario presentare apposita domanda al Consolato di competenza entro e non oltre il 7 marzo 2019.

Per maggiori informazioni sul voto all’estero consigliamo la lettura di Elezioni europee 2019: come votare fuori sede.

Di seguito il pdf esplicativo su chi può votare alle Elezioni europee 2019 in Italia e negli altri Paesi membri dell’Ue.

Elezioni Parlamento europeo 2019
Clicca qui per aprire il file pdf

Iscriviti alla newsletter "Lavoro" per ricevere le news su Guida al voto Europee 2019

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.