Enrico Michetti può vincere le elezioni a Roma: il perchè secondo Giorgia Meloni

Alessandro Cipolla

18/06/2021

05/07/2021 - 17:31

condividi

I sondaggi per le elezioni a Roma al momento vedrebbero Michetti sconfitto da Gualtieri al ballottaggio: ecco cosa dovrebbe succedere per una vittoria del centrodestra secondo Meloni.

I sondaggi per le elezioni a Roma al momento non sembrerebbero avere dubbi: Enrico Michetti sarebbe il candidato più votato al primo turno, ma poi al ballottaggio uscurebbe sconfitto sia contro Roberto Gualtieri sia contro Carlo Calenda.

Soltanto in caso di un testa a testa finale con Virginia Raggi, il “Tribuno” come ormai è stato rinominato nella capitale vestirebbe i panni del grande favorito in questa intricata corsa per il Campidoglio.

Nonostante i sondaggi e il fatto che Enrico Michetti non sia noto ai più a Roma, nel centrodestra sembrerebbe filtrare un certo ottimismo soprattutto da parte di Giorgia Meloni, grande sponsor della candidatura dell’avvocato.

Elezioni Roma: come Michetti potrebbe vincere

Se i sondaggi sembrerebbero prevedere per Enrico Michetti una possibile sconfitta al ballottaggio contro Roberto Gualtieri, su La Stampa è stato riportato un virgolettato attribuito a Giorgia Meloni che andrebbe a prefigurare un possibile scenario diverso.

Guardate che Michetti al primo turno risulterà primo - avrebbe confidato la numero uno di Fratelli d’Italia agli altri leader - se riuscirà a staccare il secondo di dieci punti diventerà il sindaco di Roma ”.

Giorgia Meloni così sarebbe convinta che altrimenti Enrico Michetti comunque “se la giocherà con la certezza che l’elettorato di Virginia Raggi non si riverserà tutto su Gualtieri”.

Uno scenario questo non inverosimile, anche se non è da escludere un possibile patto tra i giallorossi dopo il primo turno. C’è poi da considerare la variante Calenda, accreditato dai sondaggi vicino a un lusinghiero 14%.

A determinare l’esito del ballottaggio alle elezioni a Roma così potrebbero essere non solo gli elettori del Movimento 5 Stelle, ma anche i moderati che sarebbero pronti a votare il leader di Azione.

Aspettando l’incoronazione di Gualtieri a candidato del centrosinistra tramite le primarie, il centrodestra avrebbe già ben chiaro come fare per vincere queste elezioni: eventuali accordi post primo turno potrebbero però far calare drasticamente le chance di vittoria per Michetti.

Iscriviti a Money.it