Ego International e l’export in Turchia

Ego International riporta i dati dell’export in Turchia, paese con grandi potenzialità per il Made in Italy.

Ego International e l'export in Turchia

Ego International, azienda specializzata nell’internazionalizzazione da oltre 17 anni, ha esaminato i dati export del mercato turco raccolti dal proprio comparto specializzato.
Secondo le analisi di Ego International lo scambio commerciale tra Italia e Turchia ammonta a quasi 20 miliardi di euro tra prodotti, beni e servizi. Nel 2017 il valore dell’export è risultato essere a nostro favore, Ego International segnala, infatti, che l’Italia ha venduto beni per 10 miliardi di euro. Secondo Ego International, le cifre dell’export del prossimo futuro saranno nuovamente all’insegna della crescita, con un potenziale +6% delle vendite Made in Italy, per arrivare gradualmente a 12 miliardi di export nel 2021, secondo le previsioni.

Ego International: l’export delle imprese italiane in Turchia

Ego International segnala le maggiori imprese italiane che fanno export in Turchia, le quali oltre a puntare sulle esportazioni, si sono stabilite anche con qualche comparto produttivo nel paese stesso. Nello specifico abbiamo:

  • Pirelli
  • Fiat
  • Unicredit

La presenza di Unicredit è piuttosto recente, riporta Ego International, ma l’azienda ha saputo ugualmente conquistarsi la propria fetta di mercato in tempi celeri e con grandi risultati. Mentre Pirelli e Fiat, presenti sul mercato turco da anni, segnala Ego International, ricevono grandi soddisfazioni per ciò che concerne i profitti. L’Italia risulta essere, dunque, parte attiva anche per quanto riguarda l’export per infrastrutture-costruzioni e logistica. Le imprese di questi settori, infatti, si stanno occupando della progettazione di due autostrade, un impianto idroelettrico ed una linea ad alta velocità.

Ego International: l’export italiano in Turchia in cifre

Ego International segnala che l’export italiano in Turchia gode di buona in salute, poiché fra i due paesi i rapporti sono eccellenti. Nel 2018 l’Italia, infatti, si è confermata come 5° partner commerciale con 19.8 miliardi d’interscambio, annotando solo un piccolo ritardo sul risultato del 2017 (-0,3%).

Ego International riferisce che per l’export in Turchia i settori migliori sono:

  • Automotive (+5,3%)
  • Ferro ed acciaio (+100,5%)
  • Macchinari (+13,1%)

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Turchia

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.