ETF petrolio: come investire e quale scegliere

ETF sul petrolio: come investire sul prezzo del petrolio tramite ETF su Borsa Italiana, come funziona e quali scegliere.

ETF petrolio: come investire e quale scegliere

Investire in ETF sul petrolio: come fare?
Nonostante la volatilità del prezzo del petrolio, gli investitori interessati a posizionamenti a lungo termine puntano sull’investimento in ETF sul petrolio per l semplice fatto che la quotazione non potrà rimanere ai minimi per sempre.

Investire sul petrolio tramite ETF permette di evitare i rischi di esposizione ai singoli titoli che tendono a fluttuare in base alla direzione della quotazione del petrolio. Come succede per gli altri investimenti, la chiave degli ETF sul petrolio sta nella loro commissione: più è bassa, più l’ETF è considerato migliore.

Quale ETF sul petrolio scegliere per investire sui movimenti del prezzo del greggio? Gli ETF sul petrolio (più correttamente “ETC”- Exchange Traded Commodities) sono la strada più semplice per investire sulla materia prima più seguita nei mercati di tutto il mondo.

Investire in ETF sul petrolio

Ma come funzionano gli ETF petrolio o come investire?

Dall’estate del 2014 il prezzo del petrolio è iniziato a crollare e molti trader hanno tratto profitto grazie agli ETF sul petrolio e la possibilità di investire sui crolli andando “short” e cavalcare le correzioni rialziste andando “long”.

Esistono varie tipologie di ETF sul petrolio e molti investitori, sia meno che più esperti, si chiedono quale sia l’ETF migliore per investire sulla quotazione del petrolio.
Di seguito vediamo tutti gli ETF sul petrolio sui quale è possibile investire sia long (puntando al rialzo sul prezzo) che short (puntando su un ribasso del prezzo), come scegliere l’ETF migliore e tutti i consigli utili per investire sul prezzo del greggio.

Anche i piccoli investitori, infatti, possono investire sul petrolio grazie agli ETF, fondi di investimento a gestione passiva che si muovono seguendo le variazioni di prezzo del petrolio sul mercato.

Gli ETF sul petrolio, ripetiamo, sono gli strumenti più semplici per investire sulla quotazione del greggio, e sono disponibili direttamente sulla Borsa Italiana.
Per chi invece fosse interessato ai CFD sul petrolio, ovvero ai contratti per differenza, la soluzione di investimento migliore è quella offerta dai broker, che oltre al trading sui cambi valutari rendono disponibile l’investimento anche sulle materie prime come il petrolio.

Come funzionano

Gli ETF sul petrolio sono disponibili all’acquisto su Borsa Italiana e su molte altre borse mondiali, uno strumento semplice e privilegiato per investire sui movimenti della quotazione di questa materia prima.

Essendo gli ETF sul petrolio uno strumento per investire e non un investimento in sé, è bene analizzare con attenzione le nostre intenzioni e la situazione sul mercato prima di aprire una qualsiasi posizione.

Come funzionano gli ETF sul petrolio? Molto semplice: il fondo investe direttamente sul petrolio fisico, o anche su contratti derivati, e l’investitore decide quanto mettere sull’ETF per scommettere sui movimenti del prezzo del greggio.

Tipologie

Ogni società produttrice di ETF ha un suo ETC che segue l’andamento del prezzo del petrolio. Solo sulla borsa italiana ne esistono circa 25.
Esistono varie tipologie di ETF sul petrolio a seconda del tipo di investimento che abbiamo intenzione di concretizzare.

Le maggiori categorie di ETF petrolio sono le seguenti:

  • ETF petrolio short (per puntare sul ribasso),
  • ETF petrolio long (per puntare sul rialzo),
  • ETF petrolio a leva (che amplifica i movimenti del sottostante),
  • ETF petrolio WTI (benchmark statunitense),
  • ETF petrolio Brent (benchmark inglese/europeo),
  • ETF petrolio hedged (coperto contro il rischio di cambio data la quotazione del petrolio in dollari),
  • ETF sui derivati del petrolio (come ad esempio la benzina).

ETF petrolio su Borsa Italiana

Alla Borsa Italiana esistono all’incirca 25 ETF sul petrolio su cui si può investire tramite la piattaforma di trading offerta dal proprio broker finanziario, e in totale sono circa 200 gli ETC su cui si può investire a Piazza Affari. Tra i più amati troviamo gli ETF sull’oro.

Ecco le caratteristichedi alcuni degli ETF petrolio quotati su borsa italiana:

NomeSottostantePerformance 1 annoCodice ISINEmittenteLeva
Boost Brent Oil 3x Leverage Daily Etp NASDAQ COMMODITY BRENT CRUDE OIL ER +105,16% IE00BYTYHS72 BOOST ISSUER
Boost Brent Oil 3x Short Daily Etp «» -91,71% IE00BYTYHR65 BOOST ISSUER
Boost Brent Oil Etc «» +55,22% IE00BVFZGD11 BOOST ISSUER No
Boost Wti Oil 1x Short Daily Etp «» -36,79% IE00BVFZGF35 BOOST ISSUER No
Boost Wti Oil 2x Leverage Daily Etp «» +40,91% IE00BVFZGG42 BOOST ISSUER
Boost Wti Oil 2x Short Daily Etp «» -67,72% IE00BVFZGH58 BOOST ISSUER
Boost Wti Oil 3x Leverage Daily Etp «» +25,61% IE00B7ZQC614 BOOST ISSUER
Boost Wti Oil 3x Short Daily «» -86,81% IE00B7SX5Y86 BOOST ISSUER
Boost Wti Oil Etc «» +32,25% IE00BVFZGC04 BOOST ISSUER No
Db Brent Crude Oil Booster Etc (Eur) DB BRENT CRUDE OIL BOOSTER EURO UNHEDGED TR +41,96% DE000A1KYN55 db ETC Index No
Db Brent Crude Oil Euro Hedged Etc «» +36,86% DE000A1AQGX1 db ETC Index No
Db Energy Booster Euro Hedged Etc DB ENERGY BOOSTER EUR INDEX TR +32,41% DE000A1ED2J2 db ETC Index No
Etfs 1x Daily Short Brent Crude DOW JONES-UBS BRENT CRUDE SUBINDEX -44,62% JE00B78DPL57 ETFS Commodity Securities No
Etfs 1x Daily Short Energy BLOOMBERG ENERGY SUBINDEX -29,95% JE00B24DKV97 ETFS Commodity Securities No
Etfs 1x Daily Short Gasoline DOW JONES-UBS UNLEADED GASOLINE SUBINDEX -26,99% JE00B24DKB91 ETFS Commodity Securities No
Etfs 1x Daily Short Heating Oil DOW JONES-UBS HEATING OIL SUBINDEX -42,06% ETFS Commodity Securities No
Etfs 1x Daily Short Petroleum BLOOMBERG PETROLEUM SUBINDEX -37,97% JE00B24DKW05 ETFS Commodity Securities No
Etfs 1x Daily Short Wti Crude Oil DOW JONES-UBS WTI CRUDE OIL SUBINDEX -35,36% JE00B24DK975 ETFS Commodity Securities No
Etfs 2x Daily Long Brent Crude DOW JONES-UBS BRENT CRUDE SUBINDEX +84,91% JE00BDD9QD91 ETFS Commodity Securities

Come scegliere gli ETF sul petrolio

Una volta scelto il petrolio come materia prima su cui vogliamo investire tramite lo strumenti degli ETF, per capire come scegliere l’opzione migliore gli analisti più esperti consigliano l’attenta valutazione di tre parametri:

  • liquidità,
  • costo,
  • tasse.


1) Liquidità
Si tratta di un parametro essenziale nella scelta del miglior ETF petrolio a seconda delle proprie esigenze. C’è bisogno che l’ETF prescelto abbia volumi tali da permettere di vendere in qualsiasi momento senza inutili attese. Inoltre, gli ETF con poca liquidità solitamente offrono uno spread molto svantaggioso, che va a ridurre il rendimento dell’investimento.

2) Costo
Gli ETF comprende i costi di gestione al suo interno, che vengono scalati sul rendimento, e si aggirano in un range tra lo 0.3 e l’1% all’anno. A questo costo va aggiunta la commissione dell’operazione richiesta da tutti i broker.

3) Tasse
Attenzione al Paese di provenienza degli ETF perché sugli investimenti esteri vengono applicate tasse più alte. Per questo motivo è preferibile optare sempre per gli ETF petrolio quotati alla Borsa Italiana e armonizzati.

Iscriviti alla newsletter Formazione Finanziaria per ricevere le news su ETF

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \