Domanda pensione anticipata: quando tempo prima va presentata?

Uno dei dubbi che assilla maggiormente chi deve accedere alla pensione è quanto tempo prima è necessario presentare domanda all’INPS.

Domanda pensione anticipata: quando tempo prima va presentata?

Raggiunti i requisiti di pensionamento, la paura più grande di chi deve accedere alla pensione è che con la decorrenza del trattamento pensionistico non arrivi anche la liquidazione del primo assegno. In questo caso, fermo restando il diritto alla pensione dalla sua decorrenza, si potrebbe restare per qualche mese senza stipendio e senza pensione se non si presenta la domanda entro i giusti tempi.

Rispondiamo ad un lettore di Money.it che ci scrive:

“Buongiorno
Ho un dubbio su quanto mi ha detto consulente Caf, abbiamo richiesto Ecocert, dove risulta che i requisito lo raggiungo a fine novembre 2020 per la pensione anticipata, mi consiglia di contare anche il mese di dicembre ,quindi aggiungendo i tre mesi di finestra secondo lui io andrei in pensione il primo aprile 2021, in base a questi dati il consulente mi dice che devo inoltrare la domanda all’ INSP A GENNAIO 2021, ma secondo me è errato, anche perché non avrebbe senso fare la domanda dopo il raggiungimento dei requisiti. La ringrazio anticipatamente per la sua risposta e disponibilità”

Domanda pensione anticipata

Partiamo dal presupposto che la domanda di pensione si può presentare anche a partire da 3 mesi prima del raggiungimento dei requisiti di accesso richiesti.

Questo significa, quindi, che in teoria l’INPS in 3 mesi riesce a gestire le domande presentate e a liquidare la pensione entro la decorrenza del diritto.

Nel caso della pensione anticipata, invece, essendo necessario attendere i 3 mesi di finestra dal raggiungimento dei requisiti, la domanda può essere presentata anche al raggiungimento dei requisiti, e, quindi, sempre 3 mesi prima della decorrenza del trattamento pensionistico.

A differenza di misure come Ape sociale e quota 41 che richiedono anche la verifica del diritto all’anticipo prima della domanda di pensione, l’anticipata con 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini (per le donne sono necessari 12 mesi di contributi in meno) ha una burocrazia più snella.

Il CAF, quindi, non l’ha consigliata male. Se vuole essere sicuro, in ogni caso, può presentare domanda anche a dicembre, visto che da quanto ho capito i requisiti di accesso li raggiunge e a novembre e lavora anche il mese di dicembre solo per la sicurezza di raggiungere pienamente i contributi necessari per l’accesso.

In ogni caso il diritto alla decorrenza della pensione nel suo caso scatta il 1 aprile e l’INPS, anche presentando domanda a gennaio avrebbe tutto il tempo di gestire la sua pratica di pensionamento.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Iscriviti alla newsletter

Money Stories