Disdetta Wind: come disattivare o interrompere l’abbonamento, modulo pdf e costi

Come disdire l’abbonamento adsl Wind: guida pratica al recesso anticipato, con modulo prestampato e costi di disattivazione caso per caso.

Disdetta Wind: come disattivare o interrompere l'abbonamento, modulo pdf e costi

Se desideri disdire l’abbonamento adsl Wind/Infostrada perché troppo costoso, poco efficiente o per altre ragioni, sei nel posto giusto. In questa guida vedremo come fare disdetta Wind, quali sono i costi da sostenere, come restituire il modem e compilare correttamente i moduli per recedere anticipatamente dal contratto stipulato.

Innanzitutto dovete sapere che per disattivare il servizio ci sono diverse strade:

  • tramite lettera raccomandata a/r all’indirizzo WIND Tre SpA - Servizio Disdette - Casella Postale 14155 - Ufficio Postale Milano 65 - 20152 Milano;
  • via PEC all’indirizzo servizioclienti155@pec.windtre.it;
  • chiamando il numero di servizio 155, dopo l’indicazione dei propri dati e degli estremi del contratto adsl;
  • tramite la sezione “Assistenza guidata” disponibile sul sito www.wind.it accedendo all’Area clienti.

La disattivazione del contratto adsl Wind non è gratuita e i costi dipendono dal momento in cui l’utente decide di recedere dal contratto: se entro 14 giorni dall’attivazione della linea Internet oppure dopo il 15° giorno ma prima della scadenza naturale del contratto. Vediamo come procedere.

Come fare disdetta Wind/Infostrada

Se stai cercando il modo per disdire l’abbonamento adsl Wind/Infostrada ecco i passaggi da seguire:

  • scaricare e compilare il modulo pdf (in allegato in fondo all’articolo);
  • allegare un documento d’identità valido;
  • inviare la disdetta in una delle modalità prescelte, quindi tramite PEC o con raccomandata a/r;
  • consegnare il modem al negozio Wind a te più comodo, entro 30 giorni dalla disdetta;
  • conservare con cura l’avviso di ricevimento.

Qualsiasi sia la motivazione del recesso, l’interruzione dell’abbonamento Wind/Infostrada diventa efficace dopo 30 giorni dalla ricezione del modulo di disdetta. Eventuali importi residui dovranno essere saldati secondo le modalità da te indicate al momento della stipulazione del contratto, inclusa la rata finale e i costi di disattivazione, che andremo a indicare più avanti.

Disdetta Wind entro 14 giorni via PEC o raccomandata a/r

Se intendi recedere dal contratto Wind prima che siano trascorsi 15 giorni dalla sottoscrizione del contratto sappi che in questo caso non dovrai sostenere alcun costo di disattivazione. Infatti esprimere il proprio ripensamento entro 14 giorni dall’entrata in funzione dell’abbonamento è un principio sancito dal Codice del consumo, ex articolo 64.

Per recedere dall’abbonamento senza alcun costo aggiuntivo puoi scegliere tra due strade:
1. Inviare il modulo (qui sotto allegato) con raccomandata a/r all’indirizzo: Wind Tre SpA – Servizio Disdette – Casella Postale 14155 – Ufficio Postale Milano 65 – 20152 Milano.
2. Inviare il modulo di disdetta allegato tramite PEC all’indirizzo: servizioclienti155@pec.windtre.it.

Entro 30 giorni dalla disdetta dovrai riconsegnare il modem e gli altri dispositivi ricevuti al momento della stipula del contratto presso un rivenditore Wind nelle stesse condizioni di consegna, altrimenti ti verrà addebitato il costo della strumentazione danneggiata.

Disdetta abbonamento Wind/Infostrada prima della scadenza naturale del contratto

Puoi recedere dall’abbonamento anche dopo che siano trascorsi 14 giorni e prima della naturale scadenza indicata nel contratto di attivazione della linea adsl Wind/Infostrada.

Come nel caso precedente, anche qui dovrai compilare il modulo di recesso in pdf allegato, firmarlo, allegare la fotocopia di un documento d’identità e poi a tua scelta:

1. Inviare il modulo (qui sotto allegato) con raccomandata a/r all’indirizzo: Wind Tre SpA – Servizio Disdette – Casella Postale 14155 – Ufficio Postale Milano 65 – 20152 Milano.
2. Inviare il modulo di disdetta allegato tramite PEC all’indirizzo: servizioclienti155@pec.windtre.it.

In questo caso il recesso non è gratuito ma ci sono delle spese a carico dell’utente, come vedremo nel paragrafo successivo. È sempre obbligatorio consegnare il modem ricevuto presso un rivenditore Wind sul territorio entro 30 giorni e nelle stesse modalità di ricezione, pena l’addebito della spesa. Il contratto si considera disattivato dopo 30 giorni, ciò significa che dovrai pagare un altro mese di abbonamento Internet.

Disdetta Wind/Infostrada: costi disattivazione

Come abbiamo già detto, il recesso anticipato dal contratto Wind non è gratuito. I costi da affrontare variano in base al motivo e alla tempistica del recesso. Ecco quali sono:

  • 65 euro per la cessazione completa del servizio dopo il 15° giorno dalla stipulazione del contratto;
  • 50 euro per recedere solamente dal servizio voce;
  • 35 euro per il passaggio ad un altro gestore.

Unico caso in cui la disattivazione non è soggetta a costi è quando la richiesta di recesso viene inviata entro e non oltre 14 giorni dall’attivazione della linea adsl. Questo termine serve ad esercitare il diritto di ripensamento, così come stabilito dal Codice del consumo.

Come restituire il modem dopo la disdetta Wind

Dopo la disattivazione dell’abbonamento Infostrada bisogna consegnare indietro il modem, il telefono e tutti gli altri dispositivi che erano stati messi a disposizione in comodato d’uso durante la vigenza del contratto.

Secondo il regolamento di Wind/Infostrada, modem e altri device devono essere restituiti entro e non oltre 30 giorni dall’interruzione del contratto presso un qualsiasi centro Wind presente sul territorio, tramite consegna a mano.

Se l’utente lo desidera potrà conservare il modem pagandone il prezzo:

  • 40 euro se il contratto viene disdetto entro 24 mesi dalla stipulazione;
  • 1 euro se il contratto ha raggiunto o oltrepassato la soglia di 2 anni.

Le regole sulla restituzione dei dispositivi si applicano a qualsiasi modalità di recesso, quindi sia entro i 14 giorni che alla scadenza naturale dell’abbonamento.

Modulo disdetta Wind: guida alla compilazione

Ora che abbiamo visto come recedere e i costi da affrontare, vediamo come procedere alla compilazione dei moduli prestampati in pdf.

In allegato troverete il modulo per la disdetta gratuita entro 14 giorni e quello per l’interruzione dell’abbonamento prima della scadenza naturale del contratto. Le modalità di compilazione sono le medesime:

  • indicare i propri dati anagrafici (nome, cognome, data di nascita, indirizzo/domicilio);
  • data della richiesta;
  • indicare degli estremi del contratto;
  • indicare il motivo del recesso.

Il modulo deve riportare la data e la firma autografa e alla richiesta deve essere allegata la fotocopia di un documento d’identità in corso di validità.

Wind non prenderà in considerazione le domande di disdetta senza le informazioni seguenti:

  • firma dell’intestatario del contratto o del rappresentate legale;
  • documento di identità valido dell’intestatario o del rappresentante legale;
  • indicazione del numero di telefono Mobile o ICCID, se si recede da contratto mobile;
  • indicazione del numero fisso, se il contratto da disdire riguarda la linea fissa.

Ecco i moduli pdf per la disdetta del contratto adsl Wind: potete scaricarli per compilarli e inviarli secondo una delle modalità di cui sopra.

Modulo pdf disdetta Wind entro 14 giorni
Clicca qui per scaricare il file
Modulo pdf disdetta Wind prima della scadenza del contratto
Clicca qui per scaricare il file

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Wind

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \