Dichiarazioni dei redditi 2014: le detrazioni per i pensionati

Tra le detrazioni Irpef previste per le tipologie di reddito, si considerano qui i redditi da pensione ottenuti da under 75 e over 75

Sempre più prossima la scadenza del 31 Maggio 2014, il termine ultimo in cui presentare la dichiarazione dei redditi del periodo d’imposta 2013. Proprio per questo è opportuno conoscere tutte le novità di quest’anno e le corrette modalità di compilazione del Modello 730. Non bisogna inoltre trascurare la conoscenza di tutte le possibili detrazioni sull’imposta (Irpef) da pagare, di cui è possibile usufruire. Oltre a specifiche voci di spesa come quelle sanitarie o quelle riguardanti gli interventi di manutenzione edilizia, esistono delle particolari detrazioni legate alla tipologia di reddito. Cerchiamo quindi, di capire in questo articolo, quali sono le detrazioni possibili per chi percepisce un reddito da pensione che, a livello fiscale, è considerato in modo diverso dal reddito che si percepisce con un contratto di lavoro.

Chi gode delle detrazioni
Nella più ampia categoria dei pensionati, possiamo distinguere i pensionati di età inferiore ai 75 anni anni e quelli di età pari o superiore ai 75 anni. In ogni caso si parla sempre di detrazioni base o teoriche perché le detrazioni devono sempre essere rapportate al periodo di pensione nell’anno (ossia il 2013, il periodo di imposta per il quale si presenta la dichiarazione). In ogni caso la detrazione che spetta effettivamente ai pensionati con reddito fino a 7.500,00 euro non può comunque essere inferiore a 690,00 euro.

Le detrazioni per gli under 75
Per i pensionati con età inferiore ai 75 anni e con un reddito inferiore ai 7.500 euro la detrazione spettante per l’intero anno d’imposta è di 1.725 euro. Per quelli nella stessa fascia d’età che hanno un reddito complessivo compreso trai i 7.500 e i 15.000 euro la detrazione spettante si ottiene con il seguente calcolo: 1.255 + 470 x [(15.000 – reddito complessivo)/7.500]. Per gli le pensioni comprese invece tra i 15.000 e i 55.000 euro annui la detrazione spettante si ottiene con questo secondo calcolo: 1.255 x [(55.000 – reddito complessivo)/40.000]. Per le pensioni che superano i 55.000 euro annui non sono previste detrazioni. Per quanto riguarda i coefficienti ottenuti dai rapporti contenuti nelle formule, vanno considerate le prime quattro cifre decimali.

Le detrazioni per gli over 75
In questo caso si intendono le detrazioni spettanti a persone di età pari o superiore a 75 anni. Anche in questo caso le detrazioni devono essere rapportate al periodo di pensione nell’anno. In ogni caso la detrazione effettivamente spettante alle persone con un reddito che non supera i 7.750 euro non può comunque essere inferiore a 713 euro. Per gli over 75 che non superano i 7.750 euro annui di pensione la detrazione teorica è di 1.783 euro. Per gli over 75 con un pensione annua compresa tra i 7.750 e i 15.000 euro la detrazione spettante si calcola in base a questa formula: 1.297 + 486 x [(15.000 – reddito complessivo)/7.250]. Per gli over 75 con una pensione annua compresa tra i 15.000 e i 55.000 euro annui occorre invece utilizzare quest’altra formula: 1.297 x [(55.000 – reddito complessivo)/40.000]. Non è prevista, infine, nessuna detrazione per pensioni che superano l’importo di 55.000 euro annui.

Iscriviti alla newsletter Fisco e Tasse

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.