DS Automobiles, il marchio di lusso del Gruppo PSA, nelle scorse ore ha sorpreso tutti con un annuncio inaspettato. La casa francese ha infatti dichiarato che smetterà di vendere auto a benzina e diesel entro il 2025, offrendo solo modelli ibridi plug-in ed elettrici.

L’annuncio arriva dopo che il Regno Unito ha anticipato la data per interrompere la vendita di veicoli a combustione interna, compresi gli ibridi convenzionali, a partire dal 2030.

DS Automobiles dice stop entro il 2025 alle auto con motori a combustione

L’azienda francese, che ha appena presentato la DS 9 senza meccanica diesel e scommette tutto sulle varianti ibride plug-in, offrirà una variante elettrica in tutta la sua gamma di modelli e vuole essere anche pioniera della Formula E. Al momento DS ha solo un modello elettrico al 100%, il DS 3 E-Tense.

La decisione di Boris Johnson di promuovere il divieto di vendita di nuove auto a benzina o diesel nel Regno Unito entro il 2030 arriva appena un anno prima della Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici del 2021, COP26, che si terrà a Glasgow nel novembre del prossimo anno.

Il governo inglese include quindi nel suo annuncio gli ibridi convenzionali tra i motori vietati e suggerisce che solo gli ibridi plug-in con un minimo di autonomia elettrica, ancora da determinare, possono essere venduti per altri cinque anni. DS Automobiles dunque si porta avanti e decide autonomamente di elettrificare completamente la sua gamma nel giro di pochi anni.