Alitalia non ha più soldi, saltano gli stipendi: il punto sulla crisi

Violetta Silvestri

24/02/2021

24/02/2021 - 17:10

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Alitalia sempre più nei guai: i soldi in cassa stanno finendo e gli stipendi di febbraio slittano. Il dossier caldo passa ai nuovi ministri, cosa accadrà?

Alitalia non ha più soldi, saltano gli stipendi: il punto sulla crisi

Alitalia: si aggrava sempre di più la crisi della compagnia di volo.

Le casse si vuotano di giorno in giorno e l’ultima novità parla di uno slittamento del pagamento degli stipendi di febbraio.

Cosa accadrà nelle prossime settimane? Il dossier dell’azienda rischia di diventare una bomba in esplosione e appare come uno dei più urgenti. La newco non decolla e gli indennizzi Covid sono ancora bloccati prima del via libera da Bruxelles.

La crisi Alitalia è passata nelle mani dei nuovi ministri dell’Economia Franco e dello Sviluppo economico Giorgetti: cosa succederà?

Alitalia: è sempre più crisi, stipendi in ritardo

Aggiornamenti amari dal fronte Alitalia: il commissario Loegrande ha fatto sapere che gli stipendi di febbraio non verranno pagati con regolarità e slitteranno ai primi di marzo.

Inoltre, la compagnia di volo non erogherà nemmeno le anticipazioni delle quote spettanti per la cassa integrazione.

La società sta ancora attendendo i residui degli indennizzi da Covid pari a 77 milioni di euro, che però tardano ancora ad arrivare. Da Bruxelles potrebbe essere rilasciati solo 20 milioni di euro circa per i sostegni da pandemia, secondo indiscrezioni.

La situazione è ormai drammatica e necessita di una via di uscita immediata: quale?

La questione Alitalia è passata nelle mani dei nuovi responsabili del Mef e del Mise, che potrebbero incontrarsi anche con il ministro dei Trasporti Giovannini al più presto.

Stando a speculazioni dei media, gli esponenti del Governo Draghi potrebbero presentare a Bruxelles un piano per velocizzare il transito del ramo aviation, che comprende piloti, hostess, slot e aerei, da Alitalia a Ita con un percorso studiato e condiviso con l’UE. Si avrebbe, così, una corsia preferenziale rispetto alla richiesta di bando che proviene da Bruxelles ma che allungherebbe tutti i tempi della newco.

Iniettare altre risorse sarebbe scongiurato. Le prossime settimane potrebbero riservare novità su Alitalia.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories