Il piano di Trump dopo l’addio alla presidenza USA

Tra politica, televisione e mercato immobiliare, ecco quali potrebbero essere i piani di Trump una volta lasciata la Casa Bianca.

Il piano di Trump dopo l'addio alla presidenza USA

Donald Trump sembra non aver nessuna intenzione di riconoscere il risultato delle elezioni USA 2020 e la vittoria del ticket Biden-Harris.

In molti si chiedono, in caso si rifiutasse di lasciare la Casa Bianca, quali sarebbero i passaggi per permettere a Joe Biden di insediarsi come nuovo presidente degli Stati Uniti.

In seconda battuta, però, ci si pone l’interrogativo riguardo al futuro personale di Trump una volta dato l’addio alla presidenza USA.

Cosa farà Trump dopo l’addio alla presidenza USA

Poiché né The Donald personalmente, né il suo staff hanno rilasciato una dichiarazione in questo senso, in diversi stanno provando a decifrare quali saranno le prossime mosse del tycoon.

L’impegno in politica di Trump potrebbe non interrompersi con questa sconfitta, potendo ancora contare su milioni di sostenitori fedeli più a lui che all’establishment del Partito Repubblicano.

In questo scenario potrebbe quindi imporre le prossime decisioni del GOP, attraverso una sua nuova candidatura nel 2024, oppure favorendo la nomination del figlio Don Junior o della figlia Ivanka al congresso.

Futuro in politica o ritorno agli affari?

Se questa prospettiva è ipotizzabile data la sua voglia di rivalsa nei confronti di Biden e dell’intero Partito Democratico, una decisione del genere potrebbe essere dannosa per i suoi affari privati.

Infatti, durante i 4 anni del suo mandato alla presidenza, la Trump Organization, a detta del suo fondatore e dei dirigenti, avrebbe perso miliardi di dollari del proprio fatturato, non potendo ottenere decine di accordi commerciali in tutto il mondo.

Non avendo ceduto la propria quota, per non infrangere le norme sul conflitto d’interessi la società di famiglia ha dovuto rinunciare a nuove iniziative di business al di fuori dal territorio nazionale, dovendo assumere inoltre un consulente etico che valutasse anche tutti gli affari negli Stati Uniti.

Lo stesso Trump aveva dichiarato come il suo mandato gli sarebbe costato dai 3 ai 5 miliardi di dollari, senza però offrire prove chiare a supporto di questa cifra.

Le voci su un nuovo reality-show

A questo punto il futuro ex presidente potrebbe tornare a concentrarsi ad accrescere il proprio patrimonio privato, sfruttando in diversi modi il brand creatosi negli anni intorno alla sua figura.

Da una parte potrebbe capitalizzare il marchio attraverso accordi internazionali e concedendo in licenza il nome Trump per progetti immobiliari come hotel, campi da golf e grattacieli.

Dall’altra potrebbe fare il suo ritorno in televisione. Dopo la fortunata esperienza di The Apprentice, potrebbe essere il protagonista di un nuovo reality-show che, come in passato, lo aiuterebbe sia nell’accrescere la sua popolarità che nel permettergli di far fronte ai propri debiti i quali, secondo il New York Times, ammontano a centinaia di milioni di dollari.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO

Termina il 07/12/2020

Come passerai questo Natale?

588 voti

VOTA ORA