Coronavirus, scuole chiuse: Meloni e Salvini chiedono fondi per le famiglie

Alessandro Cipolla

04/03/2020

20/07/2021 - 09:58

condividi

Il governo sembrerebbe essere pronto a chiudere le scuole in tutta Italia fino al 15 marzo a causa dell’emergenza coronavirus: Matteo Salvini e Giorgia Meloni chiedono che vengano stanziati dei fondi per aiutare le famiglie.

Coronavirus, scuole chiuse: Meloni e Salvini chiedono fondi per le famiglie

Anche se ancora manca l’ufficialità, il governo sembrerebbe essere intenzionato a chiudere tutte le scuole e università italiane dal 5 al 15 marzo per cercare di contenere la diffusione del coronavirus nel nostro Paese.

La serrata era nell’aria dopo il papello di misure proposte dal comitato tecnico-scientifico voluto dal governo per fronteggiare l’emergenza coronavirus, considerando che anche il ministro della Salute Roberto Speranza aveva caldeggiato questa ipotesi.

Tra le varie ripercussioni di questa scelta che appare ormai scontata ci sono senza dubbio i tanti disagi per le famiglie. In caso di entrambi i genitori lavoratori e senza la possibilità di poter contare sui parenti, con i figli a casa non c’è altra soluzione che affidarsi alle baby sitter.

Motivo questo per cui, quasi in perfetta sincronia, sia Giorgia Meloni che Matteo Salvini si sono subito appellati via social all’esecutivo perché metta sul piatto degli aiuti alle famiglie viste le spese che saranno chiamate a sostenere.

Scuole chiuse, le richieste di Salvini e della Meloni

In attesa che dal governo arrivi l’ufficialità della chiusura di tutte le scuole italiane dal 5 al 15 marzo, l’ok definitivo è atteso nel pomeriggio, le famiglie stanno già iniziando a organizzarsi per affrontare al meglio questa lunga serrata.

Calcolando che una baby sitter può arrivare a costare fino a 10 euro l’ora, nel caso di una coppia di genitori costretti per esigenze lavorative a stare fuori di casa parecchie ore al giorno, appare evidente che questa chiusura possa rappresentare un autentico salasso.

Proprio per cercare di venire incontro alle famiglie, Giorgia Meloni via social ha subito lanciato le due proposte di Fratelli d’Italia: congedi parentali a carico dello Stato e un voucher baby sitter da 500 euro al mese dove entrambi i genitori lavorano.

Anche Matteo Salvini ha inviato, sempre tramite social, una richiesta urgente al governo a nome della Lega per “stanziare aiuti economici ai genitori che lavorano e devono occuparsi dei figli a casa”.

Iscriviti a Money.it