Coronavirus, l’OMS ai mercati: “Datevi una calmata”

Mario D’Angelo

01/03/2020

20/04/2021 - 18:05

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Alla fine della peggior settimana dalla crisi del 2008, il direttore dell’OMS mette in guardia i mercati dai rischi del panico

Coronavirus, l'OMS ai mercati: “Datevi una calmata”

È ora che i mercati si diano una calmata, ha redarguito il direttore generale dell’OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus. Mentre i governi globali sono all’opera per arginare la diffusione del coronavirus, l’Organizzazione Mondiale della Sanità mette in guardia affinché a emergenza sanitaria non si aggiunga quella finanziaria.

Coronavirus, mercati nel panico

I titoli azionari di tutto il mondo hanno appena passato la settimana peggiore dalla crisi del 2008. Il Dow Jones ha perso 3.500 punti (oltre il 12%) in sette giorni, il più grande cedimento settimanale da qui a 12 anni. Le Borse europee e asiatiche sono costantemente in rosso.

Il virus, originatosi nella regione di Hubei in Cina, ha infettato persone in oltre 60 Paesi, anche se la stragrande maggioranza degli infetti (85.000) e delle vittime (2.943) si sono verificati all’interno dei confini cinesi.

Tuttavia un tale panico non è giustificato. “I mercati globali dovrebbero darsi una calmata e provare a vedere la realtà”, ha detto il capo dell’OMS a CNBC nel corso di un panel a Riad. “Dobbiamo continuare ad essere razionali. L’irrazionalità non aiuta. Abbiamo bisogno di occuparci dei fatti”, ha raccomandato Ghebreyesus.

Benché nella comunità scientifica non ci sia consenso unanime, la maggior parte dei virologi continua a ribadire che il virus è poco più grave dell’influenza stagionale. Così dimostrano anche i dati italiani, ricordati oggi da Maria Rita Gismondo del Sacco, la quale ha spiegato che, nella Penisola, l’influenza comune nel periodo invernale infetta milioni di persone e uccide in maniera diretta (ovvero i casi di vittime senza malattie pregresse) oltre 300 persone.

Coronavirus, OMS ai mercati: “Concentratevi sui fatti”

Sulla stessa linea il direttore dell’OMS, per cui “la risposta pubblica deve concentrarsi sui fatti invece che sulla paura”. “Dobbiamo analizzare i dati, vedere i fatti, e fare la cosa giusta invece di andare nel panico”, ha aggiunto.

Ghebreyesus condivide i timori dei mercati per il rischio pandemia globale, che sarebbe eventualmente causato da una diffusione molto rapida non contenuta. Non è che la situazione non possa peggiorare, ha spiegato il medico, ma la paura non aiuta a prepararsi al peggio. “La finestra di opportunità per il contenimento si sta stringendo. Dobbiamo prepararci fianco a fianco per una pandemia”.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories