Concorso scuola secondaria, c’è il nuovo calendario di aprile: tutte le date

Teresa Maddonni

30 Marzo 2022 - 14:23

condividi

Nuove date per il concorso scuola ordinario 2022 con il calendario pubblicato oggi dal Miur. Si parte il 21 aprile. È polemica sul test a crocette e l’alto numero di bocciati nelle prove di marzo.

Concorso scuola secondaria, c'è il nuovo calendario di aprile: tutte le date

Per il concorso scuola ordinario per la secondaria di I e II grado arriva il nuovo calendario di aprile. Le date della prova scritta del concorso scuola secondaria, bandito nel 2020 ed espletato a distanza di due anni, sono state pubblicate oggi dal ministero dell’Istruzione come già annunciato il 29 marzo con un avviso in Gazzetta Ufficiale. Si tratta del calendario per le classi di concorso non rientrate nelle date di febbraio.

Si sono tenute nel mese di marzo infatti, e proseguiranno fino al 13 aprile, le prove del concorso ordinario per titoli ed esami finalizzato all’assunzione d’insegnanti su posti comuni e di sostegno, ma solo per alcuni insegnamenti.

Ora il Miur completa il calendario per le classi di concorso residue; i candidati dovranno sostenere le prove a partire dal 21 aprile 2022. Vediamo quali sono le date del concorso scuola per il mese di aprile e tutte le indicazioni fornite dal Miur.

Concorso scuola secondaria: prove dal 21 al 29 aprile 2022

Il calendario con le date del concorso scuola prevede prove dal 21 al 29 aprile 2022. Il ministero annuncia inoltre la pubblicazione di successivi calendari.

Il 13 aprile si concludono le prove del primo blocco di classi di concorso riferito al calendario pubblicato a febbraio. Le prove per le ulteriori classi di concorso del nuovo calendario inizieranno quindi una settimana dopo. Si parte giovedì 21 aprile con la classe di concorso AA24 (Lingue e culture straniere negli istituti di istruzione secondaria di II grado, vale a dire francese alle superiori) per terminare il 29 aprile con B011 (Laboratori di Scienze e Tecnologie Agrarie). Di seguito il calendario completo.

Classe di concorso/tipologia di posto Data Turno
AA24 Giovedì 21 aprile 2022 Mattutino
AJ55 Giovedì 21 aprile 2022 Mattutino
B004 Giovedì 21 aprile 2022 Mattutino
B023 Giovedì 21 aprile 2022 Mattutino
AD24 Giovedì 21 aprile 2022 Pomeridiano
AI55 Giovedì 21 aprile 2022 Pomeridiano
AL55 Giovedì 21 aprile 2022 Pomeridiano
AM55 Giovedì 21 aprile 2022 Pomeridiano
AC55 Venerdì 22 aprile 2022 Mattutino
AO55 Venerdì 22 aprile 2022 Mattutino
AW55 Venerdì 22 aprile 2022 Mattutino
BI02 Venerdì 22 aprile 2022 Mattutino
A009 Venerdì 22 aprile 2022 Pomeridiano
B007 Venerdì 22 aprile 2022 Pomeridiano
B028 Venerdì 22 aprile 2022 Pomeridiano
BD02 Venerdì 22 aprile 2022 Pomeridiano
AC56 Martedì 26 aprile 2022 Mattutino
AF56 Martedì 26 aprile 2022 Mattutino
AK56 Martedì 26 aprile 2022 Mattutino
AL56 Martedì 26 aprile 2022 Mattutino
AB56 Martedì 26 aprile 2022 Pomeridiano
AG56 Martedì 26 aprile 2022 Pomeridiano
AJ56 Martedì 26 aprile 2022 Pomeridiano
AM56 Martedì 26 aprile 2022 Pomeridiano
B020 – turno 1 Mercoledì 27 aprile 2022 Mattutino
B020 – turno 2 Mercoledì 27 aprile 2022 Pomeridiano
B025 Mercoledì 27 aprile 2022 Pomeridiano
B027 Mercoledì 27 aprile 2022 Pomeridiano
A045 – turno 1 Giovedì 28 aprile 2022 Mattutino
A045 – turno 2 Giovedì 28 aprile 2022 Pomeridiano
A010 Venerdì 29 aprile 2022 Mattutino
A051 Venerdì 29 aprile 2022 Mattutino
B008 Venerdì 29 aprile 2022 Mattutino
A031 Venerdì 29 aprile 2022 Pomeridiano
B011 Venerdì 29 aprile 2022 Pomeridiano

Nell’avviso del Miur con il calendario di aprile per il concorso scuola secondaria, si specifica anche che le prove si svolgono nella regione per la quale si è presentata la domanda di partecipazione. Specifica inoltre il Miur:

“L’elenco delle sedi d’esame, con la loro esatta ubicazione e con l’indicazione della destinazione dei candidati, è comunicato dagli USR presso i quali si svolge la prova almeno quindici giorni prima della data di svolgimento delle prove tramite avviso pubblicato nei rispettivi albi e siti internet. L’avviso ha valore di notifica a tutti gli effetti.”

Sono previste al solito due fasce orarie di convocazione dei candidati al concorso scuola secondaria a seconda che si tratti del turno mattutino o pomeridiano:

  • alle ore 08.00 per il turno mattutino;
  • alle ore 13.30 per il turno pomeridiano.

La prove concorsuale si svolge:

  • nel turno mattutino dalle 9:00 alle 10.40;
  • nel turno pomeridiano dalle 14:30 alle 16:10.

Il giorno della prova occorre presentarsi muniti di:

  • documento di riconoscimento in corso di validità;
  • codice fiscale;
  • ricevuta di versamento del contributo di segreteria;
  • green pass base.

Dal primo aprile infatti cambiano le regole modificate dal decreto Riaperture di marzo in concomitanza con la fine dello stato di emergenza e quindi per accedere ai locali dei concorsi, che sono i laboratori delle scuole, sarà necessario il green pass prodotto anche senza vaccinazione quindi con tampone o da guarigione dal Covid.

Calendario concorso scuola secondaria
Date di aprile per il concorso scuola su posti comuni e di sostegno finalizzato al reclutamento per titoli e prove del personale docente.

Concorso scuola secondaria: nuove date per le prove, ma è polemica

E mentre il Miur pubblica le nuove date del concorso ordinario per ulteriori classi di concorso, continua a far discutere il test a crocette, vale a dire la tipologia di prova pensata dal ministero.

Le prove del concorso scuola che si sono svolte nel mese di marzo 2022 hanno registrato la bocciatura del 90 per cento dei candidati e a detta di chi vi ha partecipato, non per scarsa preparazione, ma per la tipologia di domande. Molti infatti hanno paragonato il test pensato dal dicastero di Viale Trastevere a un quiz televisivo.

I precari della scuola, nonostante il concorso che per molti non è in grado di testare la reale preparazione dei docenti, il giorno dopo la bocciatura sono rientrati in classe, tornando a svolgere il proprio lavoro. Il ministro, proprio a fronte della rivolta dei precari, aspiranti insegnanti e sindacati, ha dichiarato:

“È un concorso che noi abbiamo ereditato dal passato, con una modalità di organizzazione anche delle prove che si è dimostrata non adeguata. Noi poi andremo verso concorsi annuali.”

In verità è stato proprio il ministero sotto la guida di Bianchi che lo scorso anno, seguendo la modalità di semplificazione concorsuale pensata da Brunetta per tutte le selezioni pubbliche, ha modificato il bando del 2020 dell’allora ministra Lucia Azzolina prevedendo il test con domande a risposta multipla. Il bando del 2020, poi rettificato nel 2021 da Bianchi, prevedeva infatti due prove scritte con domande aperte.

La stessa ex ministra 5Stelle Lucia Azzolina è intervenuta sull’argomento commentando le parole di Bianchi:

“Veramente stupita, sono parole molto avventate - ha dichiarato la ex titolare di Viale Trastevere - spero si tratti di una svista, altrimenti vuol dire che il Ministro firma atti a sua insaputa.”

E ha precisato:

“Nel 2020 abbiamo bandito un concorso a cui hanno fatto domanda 500 mila persone, in gran parte giovani e giovanissimi, che avrebbero dovuto confrontarsi con due prove scritte a risposta aperta. Allo stesso modo, anche per il concorso straordinario avevamo previsto una prova scritta eliminando proprio il quiz. Poi, però, col decreto 73 del maggio 2021 e gli atti attuativi del dicastero guidato da Bianchi, si è passati al quiz per tutti. Anche il concorso Stem, sempre a crocette, è stato bandito dal suo ministero. Tutte scelte che si sono rivelate sbagliate”.

Azzolina chiede quindi che Bianchi vada in Parlamento a rendere conto della strage del concorso scuola ordinario.

Ricordiamo intanto, per coloro che ancora devono svolgere le prove, che il concorso scuola è computer based e consta in 50 quesiti così ripartiti:

  • per i posti comuni, 40 quesiti a risposta multipla distinti per ciascuna classe di concorso, volti all’accertamento delle competenze e delle conoscenze del candidato sulle discipline afferenti alla classe di concorso stessa;
  • per i posti comuni e di sostegno, 5 quesiti a risposta multipla sulla conoscenza della lingua inglese al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue e 5 quesiti a risposta multipla sulle competenze digitali inerenti l’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali più efficaci per potenziare la qualità dell’apprendimento.

Le prove per il sostegno si sono già svolte a marzo e i 40 quesiti riguardavano le metodologie didattiche da applicarsi alle diverse tipologie di disabilità, finalizzati a valutare le conoscenze dei contenuti e delle procedure volte all’inclusione scolastica degli alunni con disabilità.

Chi supera la prova scritta del concorso scuola accede all’orale. Entrambe le prove sono superate da chi consegue una votazione pari almeno a 70/100.

Iscriviti a Money.it