Concorso ministero dell’Interno per 350 posti: scadenza domanda, requisiti e prove

Il concorso pubblico presso il ministero dell’Interno per 350 posti è stato bandito in seno alla procedura per il maxi reclutamento nella PA. La scadenza della domanda è prevista per domani 25 luglio. Vediamo nel dettaglio requisiti, prove e come inviare l’istanza di partecipazione.

Concorso ministero dell'Interno per 350 posti: scadenza domanda, requisiti e prove

Il concorso al Ministero dell’Interno per 350 posti a tempo indeterminato è stato bandito insieme ad altri per un totale di 2.133 unità da inserire nella Pubblica Amministrazione.

Il maxi reclutamento nella PA di interesse anche del ministero dell’Interno è stato annunciato dalla ministra della PA Fabiana Dadone e il bando successivamente pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

I 350 posti per il concorso presso il ministero dell’Interno sono a tempo indeterminato per il profilo di funzionario amministrativo. La procedura di selezione sarà innovativa e verranno sondate anche le conoscenze linguistiche, competenze digitali e soft skills dei candidati. Non solo le prove saranno al computer con la parte dell’orale in videoconferenza tenendo anche conto le norme anti-COVID.

Il concorso pubblico come sempre è di competenza della Commissione per l’attuazione del progetto di riqualificazione delle Pubbliche Amministrazioni (RIPAM) e la possibilità di fare domanda scade domani 25 luglio 2020 alle 23:59.

Il termine inizialmente fissato al 15 luglio è stato infatti prorogato per un malfunzionamento della piattaforma.

Vediamo allora nel dettaglio requisiti, prove e come fare domanda per partecipare al concorso presso il ministero dell’Interno.

Concorso pubblico ministero dell’Interno: requisiti

Per il concorso pubblico presso il ministero dell’Interno è necessario avere determinati requisiti e tentare così di rientrare tra i 350 funzionari amministrativi nell’area funzionale III - F1 dei ruoli del Viminale.

I requisiti previsti sono quelli che generalmente vengono richiesti per i concorsi pubblici e quindi:

  • cittadinanza italiana o di altro Stato dell’Unione europea;
  • avere 18 anni di età;
  • idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni cui il concorso si riferisce;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero non essere stati dichiarati decaduti o licenziati da un impiego statale.
  • non aver riportato condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici;
  • per i candidati di sesso maschile, nati entro il 31 dicembre 1985, posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva.

Per il concorso pubblico presso il ministero dell’Interno è richiesto anche un titolo di studio quale laurea, diploma di laurea, laurea specialistica, laurea magistrale.

Vediamo nel dettaglio quali sono le prove, comuni anche ai posti previsti presso altri ministeri rientrando quello per il Viminale nel concorsone per la PA.

Concorso pubblico per 350 funzionari ministero Interno: prove

Per il concorso pubblico per 350 funzionari amministrativi presso il ministero dell’Interno le prove sono tre: preselettiva, scritto e colloquio orale.

Per quanto riguarda la prova preselettiva questa si compone di 50 quesiti a risposta multipla in 60 minuti così divisi:

  • 25 attitudinali per la verifica della capacità logico-deduttiva, di ragionamento logico-matematico e critico-verbale;
  • 5 di lingua inglese di livello B1 del quadro comune europeo di riferimento per le lingue;
  • 20 diretti a verificare la conoscenza del diritto costituzionale, diritto amministrativo, contabilità dello stato e degli enti pubblici.

La prova scritta si compone invece di 50 quesiti a risposta multipla e si articola ed è composta da:

  • 40 quesiti per la verifica delle conoscenze in diritto pubblico, diritto civile, organizzazione e gestione delle pubbliche amministrazioni, contabilità di Stato, elementi di economia pubblica;
  • una seconda parte composta da 10 quesiti situazioni concrete di lavoro, rispetto alle quali si intende valutare la capacità di giudizio dei candidati, chiedendo loro di decidere, tra alternative predefinite di possibili corsi d’azione, quale ritengano più adeguata.

La prima parte di 40 domande è così valutata:

  • alla risposta esatta +0,6 punti;
  • alla mancata risposta o risposta per la quale siano state marcate due o più opzioni 0 punti.
  • per la risposta errata -0,2 punti.

Per la seconda parte di 10 quesiti il punteggio attribuito è il seguente:

  • alla risposta più efficace +0,6 punti;
  • alla risposta neutra +0,3 punti;
  • alla risposta meno efficace 0 punti.

Il punteggio complessivo della prova scritta sarà di 30 punti e la stessa si supera con 21/30.

La prova orale del concorso pubblico per funzionari del ministero dell’Interno, alla quale è attribuito il medesimo punteggio massimo, verterà sulle materie della prova scritta, la lingua inglese per il livello B1 e le competenze digitali dei candidati.

Concorso pubblico ministero Interno: domanda

Per partecipare al concorso pubblico presso il ministero dell’Interno va presentata la domanda entro e non oltre domani 25 luglio 2020 ed esclusivamente in via telematica mediante il canale Step-One 2019, previa registrazione.

Sarà necessario accedere alla piattaforma con le credenziali SPID e il candidato deve essere in possesso di un indirizzo PEC per le comunicazioni ufficiali.

Il sistema a domanda inviata rilascia una ricevuta elettronica e i candidati sono anche tenuti a pagare un contributo di segreteria di 10 euro secondo le indicazioni fornite dal sistema Step-One 2019 entro le ore 23:00 di domani.

Per ulteriori dettagli sul concorso pubblico presso il ministero dell’Interno rimandiamo al bando allegato di seguito.

Bando di concorso pubblicato in Gazzetta Ufficiale
Bando contenente la procedura per il concorso pubblico presso il ministero dell’Interno per 350 posti con requisiti, prove e istruzioni per invio della domanda.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories