Concorso Scuola 2016: domande e commenti sulle prove scritte di oggi

Simone Micocci

02/05/2016

02/05/2016 - 14:29

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Concorso Scuola 2016: ecco i primi commenti di chi ha sostenuto la prova scritta. Tra le domande di oggi ci saranno dei quesiti sulle Avvertenze generali?

Concorso Scuola 2016: ecco tutti i commenti e i consigli di chi ha sostenuto le prove scritte in questi giorni.

Oggi è il secondo giorno di prove scritte del Concorso Scuola 2016 e tra gli aspiranti docenti c’è la curiosità di conoscere quali domande sono state fatte.

Il Concorso Scuola 2016 è iniziato ufficialmente giovedì 28 aprile e fin da subito non sono mancate le polemiche. Infatti, sembra che tra i vari quesiti non ce ne fosse nemmeno uno sulle Avvertenze Generali come invece era specificato nel bando di concorso.

Nel dettaglio, dai commenti di chi ha già sostenuto la prova scritta del Concorso Scuola 2016, emerge un malcontento generale perché lo domande avevano un aspetto puramente nozionistico. In realtà gli aspiranti docenti sono contenti della mancanza dei quesiti sulle Avvertenze Generali, perché erano tra i più temuti. Tuttavia, alcuni si chiedono: “perché ho perso il mio tempo nello studio di leggi e normative quando avrei potuto prepararmi più approfonditamente sulle materie della mia classe di concorso?

In realtà, non è ancora sicuro se negli scritti del Concorso Scuola 2016 non ci saranno domande sulle Avvertenze Generali, perché bisogna vedere ciò che accadrà nei prossimi giorni.

Infatti, già nelle prove di oggi ci potrebbero essere delle domande sulla Buona Scuola e su altri aspetti metodologici didattici.

Aggiorneremo questo articolo non appena avremo notizie sulle domande che verranno fatte oggi, ma nel frattempo abbiamo deciso di analizzare i commenti dei candidati che hanno sostenuto le prove nei giorni scorsi, così da darvi qualche consiglio utile sull’esame.

Concorso Scuola 2016: le domande di oggi

In queste ore, gli insegnanti delle classi di concorso A12 (Discipline letterarie negli istituti di istruzione secondaria di II grado) e A22 (Italiano, storia, geografia nella scuola secondaria di I grado) stanno sostenendo la prima prova del Concorso Scuola 2016. Non appena finiranno pubblicheremo i loro primi commenti e cercheremo di scoprire le domande a cui hanno dovuto rispondere. Ci saranno o no quesiti sulle Avvertenze Generali? Continuate a seguirci per scoprirlo.

AGGIORNAMENTO: Stanno arrivando i primi commenti degli insegnanti che oggi hanno svolto la prova scritta . Nel dettaglio, analizzando i commenti pubblicati su Facebook, emerge un malcontento generale per la difficoltà delle domande. Sui 6 quesiti di oggi, 4 erano di letteratura, una di geografia e una sulla costituzione.

Invece, anche oggi non ci sono domande dirette sulle Avvertenze Generali ma solamente dei riferimenti generici. Ad esempio, in un quesito è stata richiesta l’importanza della letteratura nell’orientamento.

Concorso Scuola 2016: consigli e commenti sulle prove

Stando ai commenti degli aspiranti docenti che hanno già sostenuto la prima prova del Concorso Scuola 2016, i quesiti non sono molto difficili. Infatti, nella maggior parte dei casi si può rispondere anche con una preparazione di base e lo stesso vale per le domande in lingua straniera.

Mancano invece le domande tanto temute sulle Avvertenze Generali ma, come vi abbiamo detto in precedenza, aspettiamo di vedere cosa succederà oggi prima di trarre conclusioni affrettate.

Gli insegnanti che hanno sostenuto l’esame hanno fatto anche chiarezza sullo svolgimento delle prove. Nel dettaglio, dopo le operazioni di identificazione (fissate per le 8 per chi deve sostenere la prova di mattina, alle 14 per chi invece ha l’esame del pomeriggio) a cui i candidati devono presentarsi con il documento di riconoscimento in corso di validità, il codice fiscale e la copia della ricevuta del versamento dei diritti di segreteria pari a 10 euro, questi dovranno consegnare, tablet, notebook in loro possesso ai docenti incaricati della vigilanza cellulari.

Ecco un commento di un insegnante che ha sostenuto la prova scritta del Concorso Scuola nei giorni scorsi:

“Finito da poco prova. Al minimo delle forze psichiche e fisiche. Nessuna presenza di avvertenze generali. Solo materia da declinare attraverso uda. Tempo brevissimo. Concentrazione massima. Un quesito in particolare molto tecnico. Inglese fattibile ma gioca molto la componente tempo. Affluenza nella mia sede -30%. Un consiglio: nervi saldi e concentrazione massima. Non escludo presenza avvertenze generali in altre classi di concorso”.

Analizzando questo commento, possiamo fare delle considerazioni interessanti sulle prove scritte del Concorso Scuola 2016. Nel dettaglio, la maggior parte delle domande dovrebbero essere sulla propria materia da declinare attraverso ud, mentre quelle in lingua sono semplici ma molto dipende dal tempo a disposizione.

Inoltre, sembra che nelle varie domande venga data molta importanza alla materia intesa come modulo didattico e durante il loro svolgimento dovrete indicare un’eventuale programmazione di interdisciplina con le altre materie.

Inoltre, per alcune classi di concorso ci potrebbero essere domande sulle attività di laboratorio, sul problem solving e su eventuali interventi di recupero. Non ci sono invece domande sulle definizioni specifiche.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories