Concorso Polizia Vice Ispettori, bando per 1.000 posti (ma riservati agli interni)

Concorso Polizia di Stato per Vice Ispettori: 1.000 posti riservati ai Sovrintendenti. Ecco come partecipare e i punteggi assegnati ai vari titoli.

Concorso Polizia Vice Ispettori, bando per 1.000 posti (ma riservati agli interni)

Pubblicato un nuovo bando di concorso per Vice Ispettori della Polizia di Stato; come indicato nel testo del decreto che revisiona e riordina le carriere delle Forze di Polizia, però, questo concorso - per soli titoli - è riservato agli interni, ovvero a coloro che alla data del 1° gennaio 2017 hanno maturato più di 2 anni nella qualifica di Sovrintendente Capo.

Quindi, requisito fondamentale per partecipare a questo nuovo concorso per la Polizia di Stato - per il quale il termine ultimo per l’iscrizione è il 5 agosto 2018 - è quello di appartenere al ruolo di Sovrintendente e di aver maturato almeno 3 anni nella qualifica di Sovrintendente Capo.

Come anticipato si tratta di un concorso per soli titoli, quindi non bisognerà sostenere alcun esame o prova scritta; a seconda dei titoli conseguiti dai candidati al concorso, infatti, saranno assegnati dei punteggi validi ai fini della graduatoria finale.

A tal proposito è importante approfondire quali titoli sono riconosciuti ed i punteggi assegnati ad ognuno; prima però facciamo chiarezza su quelli che sono i requisiti necessari per prendere parte al concorso interno per Vice Ispettori.

Requisiti

Come anticipato il concorso è riservato a coloro che alla data del 1° gennaio 2017 vantavano almeno due anni nel ruolo di di Vice Sovrintendente.

Non è previsto, invece, alcun limite d’età, né tantomeno il diploma superiore (necessario invece per i concorsi in Polizia aperti ai civili). Per partecipare a questo, infatti, è sufficiente la licenza media.

Altri due requisiti per prendere parte alla selezione sono:

  • non aver riportato - nell’ultimo biennio - la sanzione disciplinare della deplorazione o sanzione disciplinare più grave;
  • non aver riportato - nell’ultimo biennio - un giudizio complessivo inferiore a “buono”.

È importante sottolineare che ai fini della partecipazione al concorso non è sufficiente soddisfare i suddetti requisiti al momento dell’invio della domanda; questi, infatti, devono essere mantenuti fino al termine della procedura concorsuale, pena l’esclusione dal concorso.

Punteggi

Il concorso è per soli titoli, quindi la graduatoria verrà stilata in base ai punteggi assegnati ai vari titoli presentati. Ecco l’elenco completo di quelli riconosciuti (con i relativi punteggi):

TITOLI DI SERVIZIO Massimo 50 punti
Anzianità complessiva di servizio fino a 8 punti
Anzianità complessiva nel ruolo dei Sovrintendenti fino a 10 punti
Anzianità di qualifica di Sovrintendente Capo fino a 11 punti
Rapporti informativi e giudizi complessivi nel biennio anteriore Fino a 5 punti
Incarichi e servizi di particolare rilevanza, conferiti con provvedimento dell’Amministrazione della PS fino a 5 punti
Titoli attinenti alla formazione professionale (corsi professionali e di specializzazione superati con esame o valutazione finale) fino a 5 punti
Lavori originali elaborati per il servizio che il candidato ha svolto nell’esercizio delle proprie attribuzioni o per incarichi speciali conferitogli dall’amministrazione di appartenenza fino a 3 punti
Ricompense al valor militare, al valor civile, al merito civile, per meriti straordinari e speciali, per lodevole comportamento e le onorificenze dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana” fino a 3 punti
TITOLI DI CULTURA Massimo 8 punti
Diploma di scuola secondaria di secondo grado fino a 2 punti
Diploma di laurea fino a 3 punti
Diploma di laurea magistrale, specialistica ed equipollenti fino a 4 punti
Diplomi di specializzazione universitaria fino a 2,5 punti
Abilitazioni all’insegnamento o all’esercizio delle professioni fino a 2,5 punti
Master universitari di I o II livello fino a 2,5 punti
Dottorato di ricerca fino a 2,5 punti
Conoscenza certificata di uno o più lingue straniere fino a 0,5 punti
Conoscenza certificata delle procedure e dei sistemi informatici fino a 0,5 punti

Come inviare la domanda

Se interessati - e se soddisfate tutti i requisiti suddetti - potete partecipare al concorso riservato agli interni compilando e inviando la domanda entro il termine del 5 agosto 2018.

La domanda, pena l’esclusione dal concorso, potrà essere inviata solamente tramite l’apposita procedura informatica, disponibile sia sul portale DoppiaVela che su quello ufficiale della Polizia di Stato.

Una volta compilata la domanda il sistema vi rilascerà la ricevuta apposita, nella quale è indicata la data di presentazione della domanda.

Per maggiori informazioni sul concorso vi invitiamo a scaricare il bando del Ministero dell’Interno allegato in coda, dove trovate tutte le indicazioni sulla composizione della graduatoria finale e sul corso di formazione iniziale per il ruolo di Vice Ispettori.

Bando per Vice Ispettori (riservato agli interni)
Clicca qui per scaricare il bando del Ministero dell’Interno per il reclutamento di 1.000 Vice Ispettori.

Iscriviti alla newsletter "Lavoro"

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Stefania Manservigi -

Concorso Ministero dei Trasporti: bando per 148 Ingegneri

Concorso Ministero dei Trasporti: bando per 148 Ingegneri

Commenta

Condividi

Maria Stella Rombolà -

Avvocati: pubblicato il bando 2018 per l’accesso al corso per l’albo dei cassazionisti

Avvocati: pubblicato il bando 2018 per l'accesso al corso per l'albo dei cassazionisti

Commenta

Condividi

Maria Stella Rombolà -

Servizio civile 2018: quanto viene pagato?

Servizio civile 2018: quanto viene pagato?

Commenta

Condividi