Come registrare un contratto d’affitto con il modello RLI? Ecco la guida dell’Agenzia delle Entrate

Valentina Pennacchio

23 Luglio 2014 - 11:00

condividi

Dal 3 febbraio l’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile il nuovo modello RLI per la registrazione del contratto di affitto. Come funziona? Ecco la guida.

Come registrare un contratto d'affitto con il modello RLI? Ecco la guida dell'Agenzia delle Entrate

Dal 3 febbraio l’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione il modello RLI per la registrazione del contratto di affitto 2014.

Il nuovo modello sposa la logica della semplificazione e consente di registrare un contratto di affitto in maniera semplice e veloce, senza che il contribuente debba recarsi presso gli uffici dell’Agenzia delle Entrate.

Come registrare un contratto di affitto con il modello RLI?

E’ indispensabile utilizzare il software RLI, scaricandolo o meno, ma procediamo per gradi.

Innanzitutto il contribuente dovrà accedere ai servizi online dell’Agenzia delle Entrate e compilare il modello RLI, allegando il file con la copia del contratto di affitto, e inviare.

Con il software RLI è possibile registrare:

  • locazione ad uso abitativo (è possibile esercitare l’opzione della cedolare secca);
  • locazione ad uso commerciale;
  • locazione di terreni.

Come avviene il pagamento delle imposte di registro e di bollo? Le imposte vengono calcolate dal software e possono essere pagate online con addebito su c/c.

Guida alla compilazione del modello RLI

Come compilare il modello RLI per la registrazione del contratto di affitto? Un funzionario dell’Agenzia delle Entrate con un video caricato sul canale YouTube dell’AdE spiega ai contribuenti come procedere e quali documenti allegare, da scansionare in un unico file in formato PDF o TIF.