Come fare denuncia per atti vandalici?

Lasciare la propria macchina parcheggiata per strada è un rischio e si potrebbe andare incontro a danneggiamenti di varia natura, tra cui i più frequenti sono quelli derivati da atti vandalici; in questo caso è importante fare subito denuncia alle autorità.

Come fare denuncia per atti vandalici?

Non tutti si possono permettere di parcheggiare la propria auto in garage e gli atti vandalici sulle vetture purtroppo sono all’ordine del giorno. Non appena ci si renda conto di essere stati vittime di questi comportamenti è importante sporgere subito denuncia per ottenere giustizia e per essere risarciti dei danni subiti in caso di copertura assicurativa

Ma la semplice denuncia alla autorità non è l’unico passaggio da eseguire; sarà invece necessario espletare una serie di azioni necessarie al buon esito della procedura: foto, testimonianze, denunce e rilevazioni tecniche.

Procedura

In un primo momento davanti alla propria auto distrutta o danneggiata è possibile che si rimanga bloccati o arrabbiati e ci si faccia prendere dallo sconforto, ma è necessario ritrovare la calma e seguire alcuni passaggi fondamentali al buon esito della procedura di denuncia.

La prassi da seguire è molto semplice:

  • Fotografare la vetture da tutte le angolazioni possibili: ciò permetterà di rilevare il danno subito dettagliatamente per avere una testimonianza precisa dell’accaduto;
  • Fotografare insieme targa e veicolo: questo per rendere riconoscibile il veicolo che ha subito il danno ed evitare contestazioni di sorta.
  • Denunciare - di solito contro ignoti - l’accaduto ai carabinieri o alla polizia: è importante fornire tutti i dettagli sull’atto vandalico tra cui il luogo, l’ora presunta, i danni subiti ed il maggior numero di informazioni sul veicolo.
  • Contattare la compagnia assicurativa ed inviare la denuncia atti vandalici fatta alle autorità e tutte le fotografie: questo passaggio sarà utile solo nel caso in cui la propria polizza copra anche i danni causati da atti vandalici.

Assicurazione

Una volta che si è sporta la denuncia e si è inviato tutto il materiale alla propria compagnia assicurativa è necessario fissare un appuntamento con il perito assicurativo che controllerà e certificherà i danni subiti dal mezzo: questo passaggio è obbligatorio per avere un risarcimento dei danni subiti per atti vandalici in quanto le compagnie assicurative attuano questo passaggio per evitare di subire truffe.

Al termine del controllo del perito quindi l’assicurazione stabilirà l’ammontare dei danni subiti e le parti in causa potranno così trovare un accordo su cui basare il risarcimento che seguirà le riparazioni.

Riparazioni

Dopo aver concordato il risarcimento dovuto e aver espletato tutti i passaggi necessari si può finalmente portare l’auto, la moto o il veicolo in questione a far riparare dal professionista necessario a seconda dei danni subiti: carrozziere, meccanico, gommista.

Nel caso in cui al momento della stipula dell’assicurazione non si fosse inserita la copertura per atti vandalici bisognerà pagare di tasca propria i danni subiti senza possibilità di rimborso.

In caso contrario la compagnia è tenuta ad aiutare il suo cliente nel corso della procedura suddetta e di corrispondere il rimborso pattuito che in alcuni casi può essere consegnato direttamente al professionista che ha riparato il mezzo evitando sprechi di denaro.

Danno aggravato o semplice

Il tipo di danno che è possibile subire per atti vandalici è aggravato o semplice: a seconda della gravità del danno è prevista anche l’imputazione di reato a seguito della denuncia.

Si parla di danneggiamento semplice quando l’area in cui viene parcheggiata l’auto sia predisposta in modo tale da impedire atti vandalici e sottoposta a particolari controlli che impediscano a chiunque di accedervi tranquillamente e consumare il danneggiamento.

Il danneggiamento al contrario sarà ritenuto aggravato quando il fatto avverrà in un’area accessibile da parte di chiunque in condizione di esposizione della vettura alla “pubblica fede”, elemento che può sussistere anche se la cosa si trovi in un luogo privato in cui, per mancanza di recinzione o sorveglianza, sia liberamente accessibile.

Iscriviti alla newsletter "Lavoro" per ricevere le news su Denuncia

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.